menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Danni all'auto in centro, le telecamere scovano 2 ragazzi. Vandali imbrattano il ponte romano

Dal Comune scatterà una seconda denuncia, questa volta per reato di imbrattamento, a carico dei responsabili delle scritte a vernice gialla che hanno deturpato il ponte romano e altri due edifici del centro storico di Savignano

L'impianto di videosorveglianza presente nel centro storico di Savignano sul Rubicone ha permesso di identificare i responsabili di un episodio di vandalismo. La Polizia Locale del Rubicone ha identificato e denunciato per il reato di danneggiamento, gli autori degli atti vandalici compiuti ai danni di una macchina in Piazza Padre Lello. Sono due giovani di 18 e 14 anni che sono stati querelati e dovranno risarcire il danno. I fatti risalgono a lunedì primo marzo quando è stata rinvenuta l'auto danneggiata con lo specchietto laterale sinistro divelto.

“La rottura dello specchio, trovato a qualche metro di distanza, per come era parcheggiata l'auto non era attribuibile ad un incidente stradale o alla manovra di un altro veicolo” spiega il Comandante della Polizia locale Alessandro Scarpellini. Di qui l'avvio di accertamenti tramite i filmati ripresi dalle telecamere di videosorveglianza installate nella zona che documentano come il sabato sera precedente due giovani, a piedi, si erano avvicinati all'auto. Le immagini mostrano chiaramente l’atto di uno dei due che ha sferrato un calcio facendo volare lo specchietto nel punto in cui poi è stato trovato. Le immagini visionate dagli agenti della Polizia Locale e la conoscenza del territorio e di chi lo frequenta da parte delle stesse forze dell'ordine hanno consentito l'identificazione dei due ragazzi.

Dal Comune scatterà anche una seconda denuncia, questa volta per reato di imbrattamento, a carico dei responsabili delle scritte a vernice gialla che hanno deturpato il ponte romano e altri due edifici del centro storico di Savignano.

“Questi gesti insensati dimostrano superficialità, stupidità e una diseducazione ai valori più elementari del rispetto e del vivere insieme. - dichiarano il sindaco Filippo Giovannini e l’assessore alla sicurezza Natascia Bertozzi - La conoscenza del territorio e i moderni sistemi di controllo hanno consentito in brevissimo tempo di individuare i responsabili e mi auguro che servano da deterrente. Ringrazio la Polizia Locale per il lavoro attento e continuo nel presidiare il territorio.La nostra città è di tutti: prendiamocene cura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento