Nuovi adolescenti, vecchi problemi: a Gatteo si parla di bullismo e cyber-bullismo

al termine inglese “bullying”, il bullismo si riferisce a un’oppressione psicologia e/o fisica, ripetuta e continuata nel tempo, esercitata da una persona o da un gruppo di persone su un individuo percepito come più debole

E’ dedicato al bullismo e alla sua più recente variante virtuale, il cyber-bullismo, l’incontro aperto al pubblico di mercoledì con lo psicologo Marco Guccione, che si terrà alle ore 20.45 al primo piano del centro culturale “Gli Antonelli” di Gatteo (biblioteca comunale). Dal termine inglese “bullying”, il bullismo si riferisce a un’oppressione psicologia e/o fisica, ripetuta e continuata nel tempo, esercitata da una persona o da un gruppo di persone su un individuo percepito come più debole.

Sebbene si tratti di un fenomeno da sempre esistito, il bullismo assume oggi contorni preoccupanti in una società che sempre più avalla comportamenti aggressivi e dove la tecnologia consente di esprimere tale aggressività in forme estremamente subdole, con effetti a volte molto seri sulla psiche dei giovanissimi che vedono la propria “reputazione virtuale” compromessa da ripetuti episodi di quello che viene definito cyber-bullismo. L’incontro è il secondo di un ciclo promosso dall’assessorato alla scuola e alla cultura nell’ambito del progetto “In-dipendenza a scuola”, realizzato in collaborazione con l’Istituto comprensivo di Gatteo e con la cooperativa Formula Servizi, per la prevenzione delle dipendenze in età scolastica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Questi incontri aperti al pubblico sono pensati in particolare per i genitori, gli insegnanti, gli educatori e tutti coloro che sono quotidianamente in contatto con ragazzi in età adolescenziale, particolarmente esposti a rischi e problematiche a volte difficili da individuare e ancor più da approcciare in modo costruttivo in un’età in cui la comunicazione con gli adulti può rivelarsi difficile. L’ultimo appuntamento del ciclo, dal titolo “Trasgressione e rischio” è previsto per mercoledì 5 novembre e sarà dedicato al tema delle dipendenze patologiche in adolescenza. L’ingresso agli incontri è libero e gratuito. Per informazioni: biblioteca 0541 932377.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento