Rubicone, Polizia Municipale in collina: si intensificano i controlli con i Velo Ok

Per evitare eccessi di velocità e comportamenti irregolari nei soli tre mesi estivi sono quindi stati necessari 168 posti di controlli nei tre comuni, talvolta anche con gli autovelox nelle postazioni Velo ok

Non solo spiaggia e riviera per la Polizia locale dell’Unione Rubicone e Mare, che dopo quattro intensissimi mesi di attività traccia un bilancio anche per i tre Comuni collinari che è chiamata a presidiare. "I territori di Sogliano, Borghi e Roncofreddo - spiega il comandante Alessandro Scarpellini - contano sicuramente un numero di residenti inferiore, ma annoverano una rete stradale particolarmente estesa, che copre oltre 175 chilometri quadrati di territorio. La sola Sogliano ha una strade per oltre cento chilometri, con caratteristiche di viabilità ben diverse dalle direttrici di pianura".

Stato del manto stradale, alta presenza di ciclisti e moto, condizioni meteo avverse influiscono sulla percorribilità e creano condizioni di incidentalità diverse: spesso non serve nemmeno la presenza di un secondo mezzo in strada per ritrovarsi sbalzati fuori dalla carreggiata. Per evitare eccessi di velocità e comportamenti irregolari nei soli tre mesi estivi sono quindi stati necessari 168 posti di controlli nei tre comuni, talvolta anche con gli autovelox nelle postazioni Velo ok. Quattro gli incidenti rilevati, purtroppo tutti e quattro con feriti.

A richiedere ulteriore impegno della Polizia locale è il costante aumento del numero degli eventi da presidiare in tutti e tre i Comuni, che si estendono ben oltre la sola stagione estiva, anzi vedono nell’autunno il loro periodo più prolifico tra sagre, mercati e valorizzazioni delle tipicità collinari. Idem per le manifestazioni ciclistiche che difficilmente, ogni anno, rinunciano a una o più tappe sulle colline del Rubicone: Nove Colli, Coppi e Bartali e Memorial Pantani richiedono mobilitazioni ingenti.  "La morfologia dei paesi stessi - commentano i sindaci Piero Mussoni, Quintino Sabattini e Massimo Bulbi - rende complesse le possibilità di parcheggio: nei giorni di festa serve quindi un surplus di coordinamento e presidio per gestire sosta e viabilità, che riusciamo a garantire grazie a tanti volontari qualificati e alla preziosa attività di pianificazione in anticipo e gestione sul posto svolta dalla Polizia Municipale".

Agli agenti in forza alla Pm - un organico di trenta unità – si aggiungono quindi, sotto il loro coordinamento, i preziosi volontari del gruppo protezione civile Sab di Sogliano e dei gruppi comunali di protezione civile di Borghi e Roncofreddo, di Auser e dell’associazione nazionale Carabinieri. Sono invece state le segnalazioni dei cittadini a permettere, in questi mesi, alcune azioni mirate dell’Unità antidegrado, la task force della polizia locale dedicata al contrasto di microcriminalità e abbandono urbano. L'azione coordinata con le altre forze dell’ordine ha così permesso di stanare alcuni spacciatori che, in frazioni defilate, credevano di aver trovato il luogo giusto per organizzare i indisturbati i propri traffici illeciti. Con la riapertura delle scuole, infine, riprende anche l’attività di educazione stradale che gli agenti portano avanti con gli studenti: lo scorso anno sono stati 130 i bimbi coinvolti nei percorsi educativi nelle scuole dell’infanzia e primarie.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento