menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Per la prima volta il "Consiglio delle minoranze": priorità indicate dall'opposizione

Cesena sperimenta per la prima volta il "Consiglio delle Minoranze", un consiglio comunale indetto dai gruppi di minoranza in consiglio comunale, con un ordine del giorno stilato dagli stessi gruppi di opposizione

Cesena sperimenta per la prima volta il “Consiglio delle Minoranze”, un consiglio comunale indetto dai gruppi di minoranza in consiglio comunale, con un ordine del giorno stilato dagli stessi gruppi di opposizione. Lo annuncia il Movimento 5 stelle: “E' con grande soddisfazione che vi comunichiamo di aver ottenuto la convocazione del primo Consiglio Comunale delle minoranze a Cesena. Da qualche settimana eravamo portavoci, assieme agli altri gruppi di minoranza Libera Cesena e Cesena Siamo Noi, della richiesta di un Consiglio Comunale delle Minoranze, cioè gestito completamente dai gruppi di minoranza, nel quale poter affrontare i problemi che ci appaiono più urgenti per la città e poterli proporre come vere e proprie delibere (cioè proposte di legge comunale) e non solo come mozioni (richieste) o ordini del giorno (linee di indirizzo politico)”.

Questa forma di Consiglio Comunale è prevista espressamente nel Regolamento del Consiglio Comunale del Comune di Cesena all'articolo 65. La risposta del presidente del consiglio Simone Zignani è stata affermativa: “Si tratterà di una "prima", considerato che non mi risultano esperienze di questo tipo nemmeno nelle precedenti consiliature. Per questo comunico la mia piena disponibilità nel provvedere ad un'organizzazione in grado di far emergere gli argomenti che desidererete trattare nel pieno rispetto del nostro regolamento”.

“Tanti i temi che abbiamo sul tavolo e che dal nostro programma andremo a proporre come Movimento 5 stelle: sviluppo sostenibile del territorio, legata ad una mozione che riguardi il quartiere Novello e gli oneri di urbanizzazione; raccolta dei rifiuti, legata al rapporto con Hera e con un occhio attento a quello che sta succedendo in Atersir; Istituzione della Commissione di garanzia e controllo; Tutela del territorio, con una delibera sul torrente Cesuola, senza perdere l'attenzione al Regolamento sul dissesto idrogeologico che, come deciso nel consiglio in cui fu approvato, prevedeva una “revisione” dopo 6 mesi; ad ultimo il progetto al quale stiamo lavorando per favorire l'occupazione giovanile che abbiamo chiamato “1000 euro per 1000 giovani”.

Ed infine: “Siamo certi che lo sviluppo di tutti questi temi non sarà possibile in un'unica seduta del Consiglio delle minoranze e per questo motivo abbiamo già chiesto che sia prevista una seconda convocazione il giorno successivo. Auspichiamo che il clima di dialogo e confronto che si sta sviluppando all'interno del Consiglio Comunale porti a scelte condivise che possano dare risultati concreti per i cittadini. Invitiamo tutti coloro che avessero proposte o idee a scriverci all’indirizzo info@cesena5stelle.org e a comunicarci le criticità ancora non affrontate affinchè possiamo svolgere al meglio il nostro ruolo di portavoci della città”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Casa

Come eliminare l'odore del fumo in casa? Ecco tutti i segreti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento