Cesenatico, inaugurato il mega-murale in legno dell'artista Luca Barcellona

L’opera dell’artista di fama internazionale, un enorme “murale” di 30 metri su legno riciclato, è stato inaugurato domenica sul lungomare Carducci

Raccontare attraverso l’arte la sostenibilità del legno, materia prima naturale che accompagna da sempre la vita dell’uomo, per sensibilizzare soprattutto i giovani ai temi dell’economia circolare e della sostenibilità. Questo il significato dell’opera che Luca Barcellona, uno dei maggiori esponenti della Calligraphy e Lettering Art, ha realizzato sul lungomare Carducci di Cesenatico in corrispondenza dell’ex Hotel Bologna. Un “murale” dedicato al legno e al tema del suo riciclo eseguito su una pannellatura fatta di legno riciclato al 100%, per un totale di 30 metri di lunghezza e 2,30 di altezza.

L’iniziativa promossa da Rilegno, il Consorzio nazionale per il recupero degli imballaggi di legno, in collaborazione con il Comune di Cesenatico, su proposta dell'Associazione Carducci Live, rappresenta anche un intervento urbano utile a mitigare l’impatto visivo causato dalla struttura dell’ex Hotel Bologna, un tempo simbolo del turismo in riviera, e da qualche anno abbandonato e in disuso. “La Vita”, questo il nome dell’opera, è stata inaugurata ieri sera dall’artista, insieme al Sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli, all'Assessore al Turismo Gaia Morara, al Presidente di Rilegno Nicola Semeraro, e a Monica Rossi, Presidente dell'Associazione Carducci Live. Per l’occasione, davanti al suggestivo palcoscenico del murales d’autore, si sono esibiti gli street dancer di The Week, il più importante Summer Street Dance Festival in Italia.

L’installazione rimarrà esposta fino alla fine dell’estate e poi, in ottobre, verrà messa all’asta suddivisa in particelle di diversi formati e il ricavato sarà devoluto a favore delle associazioni non profit del territorio.

“Realizzare quest’opera, grazie a un artista innovativo come Luca Barcellona, vuol dire avvicinare i temi del riciclo del legno alla sensibilità dei cittadini anche più giovani”, ha dichiarato il Presidente di Rilegno, Nicola Semeraro. “E’ giusto che questi temi, di cui un tempo non si parlava, arrivino alle coscienze di tutti perché una corretta gestione delle risorse permette un’economia consapevole e sostenibile. Rilegno – ha aggiunto Semeraro - è nato 21 anni fa proprio qui a Cesenatico, e da qui è cresciuto diventando un’eccellenza riconosciuta in tutta Europa. Una filiera che genera un volume d’affari di 2,8 miliardi di Euro occupando circa 30mila addetti e che nel 2017 ha avviato a riciclo quasi 1.800.000  tonnellate di legno. Questa iniziativa rappresenta, inoltre, un impegno attivo in progetti concreti per il bene della comunità locale nella quale ci sentiamo profondamente radicati”.

“Il legno è natura; il legno è vita. E la natura ci insegna che il legno può avere una vita infinita. Con quest’opera ho cercato di trasmettere i valori del riciclo e della sostenibilità e di mettere in risalto l’impegno di chi, come il Consorzio Rilegno, lavora tutti i giorni per concretizzarli”, ha dichiarato Luca Barcellona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento