Controlli serrati del territorio, intercettata banda di ladri in fuga

I malviventi avevano appena messo a segno un furto, folle corsa per sfuggire alla pattuglia dei carabinieri

L'intensificazione dei controlli del territorio da parte dei carabinieri della Compagnia di Cesenatico, dopo la recrudescenza di furti in negozi e abitazioni, ha dato i suoi frutti nella notte tra sabato e domenica coi militari dell'Arma che hanno intercettato una banda di malviventi. Verso le 4 una pattuglia del Radiomobile, che si trovava nella zona di via Campone Sala, si è vista sfrecciare davanti un furgone bianco e si è messa subito al suo inseguimento. Nonostante le segnalazioni, il guidatore non ha mostrato nessuna intenzione di fermarsi dando il via a una folle fuga che lo ha visto bruciare incroci e imboccare strade contromano a tutta velocità. L'inseguimento è terminato nella zona dell'ospedale di Cesenatico dove i due malviventi a bordo del furgone, vistisi oramai in trappola, sono letteralmente schizzati fuori dall'abitacolo del mezzo ancora in movimento per poi scavalcare la recinzione del parco e proseguire la fuga a piedi facendo perdere le loro tracce.

I carabinieri hanno proceduto con l'ispezione del furgone trovando, al suo interno, 600 confezioni di profumi griffati e 150 confezioni di cosmetici di marca per un valore di oltre 10mila euro. Certi che nel territorio fosse stato messo a segno un furto, i militari dell'Arma hanno proceduto ad ispezionare le varie profumerie fino a scoprire che quella derubata era il "Profumo del mare" di via Michelangelo. Qui, i malviventi, dopo aver scassinato la saracinesca e sfondato la vetrina avevano fatto incetta di prodotti per poi fuggire. Il furto non era stato ancora scoperto dalla titolare e sono stati gli stessi carabinieri a darle la notizia del negozio svaligiato e della refurtiva recuperata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sempre in occasione dei controlli straordinari del territorio, i carabinieri hanno fermato un 43enne già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio. Al momento dell'identificazione, addosso all'uomo è stata trovata una pistola giocattolo priva del tappo rosso e un cacciavite idoneo a scassinare porte e finestre. Al termine degli accertamenti di rito, il 43enne è stato denunciato a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento