Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Piano B Mamasita spazzano le nubi ed è subito estate | LIVE

"Ero davanti alla tv quando c'è stata la seconda scossa e mi sono sentito di dover far qualcosa. Abbiamo fatto telefonate e organizzato il tutto nel più breve tempo possibile per essere vicini a chi ha bisogno"

Grande serata di musica e solidarietà al Vidia partita con le schitarrate degli Assache. Questa la line up dei gruppi che si esibiranno al Vidia, uno dei rock club più famosi d'Italia: alle 21 circa Assache, poi Ex e infine le vibrazioni in levare dei Mamasita per un assaggio di estate e caldo che verrà. Al momento della stesura del servizio gli Assache stanno ultimando il sound check, apriranno loro la serata con una scorpacciata di punk, palm muting e batteria a 100 bpm.

23.10 Nella penombra si sente il sax di Benny che improvvisa sottovoce qualche melodia soul. Fede riscalda le percussioni e poi... Hailè presenta Stick & Staff. E' mezcla MAMASITA al top! Una, due, tre hit sparate come se niente fossee la platea è piena di ragazzi che ondeggiano mentre il raggae caliente e corposo a cui i Mamasita ci hanno abituati si propoga per il Vidia. News? E' questione di poco e sarà presentato il nuovo album. Queste le parole di Fede "lapa" prima di farsi sentire dietro le percussioni: "E' bello poter fare qualcosa. Noi siamo musicisti... cosa possiamo fare se non dare tutto noi stessi ed esibirci al top per chi ne ha bisogno?". Sante parole yessai.

Mamasita al Vidia per Piano B

22.52 Vasco Abbondanza, l'ideatore dell'evento ha preso parola per ringraziare tutto lo staff e il pubblico accorso. Ha messo in chiaro che il ricavato sarà portato personalmente ai colpiti dal terremoto e, insieme a ciò, anche i saluti di tutti. "Il sole sorge anche domani - ha concluso - e dobbiamo imparare a vivere meglio". "A Finale Emilia c'è un silenzio irreale, a loro porteremo gli aiuti e ci affideremo a loro per sapere ciò di cui hanno bisogno. Il problema grosso lì sono le campagne dove è stato perso il controllo" a prendere parola è Eric Benedetti di Telemaco che spiega la situazione che ha incontrato quando è stato sul posto. "Cerchiamo gente che possa aiutarci a tenere aperti i centri di raccolta. Se li riusciamo a tenere aperti per alcuni mesi non oso immaginare quanti beni possiamo raccoglere. I cittadini entrano in casa uno alla volte con il pompiere che dice di far presto perchè se no viene giù tutto, questa è la realtà".

Continua la cordata sonora di solidarietà romagnola per i cugini emiliani. Dopo il live tirato e quasi no stop deei giovanissimi Assache, sulpalco sale una band che calca i palchi da anni: gli EX. Nel loro myspace dicono di fare folk-soul-sperimentale. Sono in formazione ridotta e creativa nel senso che mancando il bassista il batterista è andato al basso, ma anche se in tre suonano come in quattro. Ottima scarica di folk tendente al progressivo. Da ascoltare e riascoltare al completo per apprezzarli fino in fondo. I prossimi sono i Mamasita.

Gli Ex per Piano B

I giovanissimi Assache hanno il compito di riempire la platea. Gli sta riuscendo benissimo a colpi di punk californiano. Possente e ben affiatato il muro di chitarre che riempie i pezzi. Impeccabile il binomio batteria-basso e la voce di Francesco si alza bene sopra tutti. Ci credono, si divertono e soprattutto dedicano la canzone alla loro prof di Spagnolo presente in sala! Punk is dead? Gli Assache hanno qualcosa da dire in merito...

Assache live @ Vidia

Ore 21:45 Gli ASSACHE prendono posto sul palco. Francesco Gianfanti ha detto prima di prendere in braccio lo strumento: "E' splendido partecipare a questa iniziativa. E' dalle due di oggi che facciamo volantinaggio e diciamo a tutti di venire. Ognuno ci ha messo del proprio ed è bellissimo sentirsi parte di una macchina della solidarietà che nel suo piccolo cerca di dare il meglio".

All'esterno l'associazione Piccolo Canto Nomade sta accogliendo le ordinazioni. Piadina e prosciutto o con la salsiccia e via discorrendo. La differenza delle spese andrà a favore dei cugini emiliani colpiti dal terremoto. Ancora solidarietà con l'associazione Telemaco che, all'interno del club raccoglie beni di prima necessità e, è utile ricordarlo, il ricavato della serata (ingresso ad offerta libera) sarà devoluto a chi una casa non ce l'ha più e si trova a poco più di un'ora di macchina dal palco in cui partirano note e un messaggio di solidarietà potente.

Per chilegge e si sta per mettere in viaggio ecco alcuni dei beni più utili da lasciare qui al Vidia ai ragazzi di Telemaco:

prodotti per igiene personale, assorbenti, pannolini, cibo a lunga scadenza, NO VESTITI.

Le prime dichiarazioni dell'organizzazione. "Ero davanti alla tv quando c'è stata la seconda scossa e mi sono sentito di dover far qualcosa. Abbiamo fatto telefonate e organizzato il tutto nel più breve tempo possibile per essere vicini a chi ha bisogno. Fonico, gruppi, affitto, grafico e altri sono venuti tutti spontaneamente e gratuitamente".

Presente anche un gruppo di universitari di Cesena con il punto raccolta Trashware. Di cosa si tratta? “Dateci un computer vecchio e lo rimetteremo a nuovo per darlo gratis a associazioni o istituti”. Questo in poche parole profane la mission del progetto che sta mietendo successi anche oltre i confini comunali. Ma non perdiamo il filo rosso della serata fatto di musica, piacere di stare insieme e tanta solidarietà. Il tutto  con contributi live grazie alla diretta proposta da CesenaToday. Tutto su questa pagina con i richiami su Twitter. A tra poco con i primi contributi inediti.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano B Mamasita spazzano le nubi ed è subito estate | LIVE
CesenaToday è in caricamento