Storia, natura e cultura per il rilancio della Rocca Malatestiana

Il testimone passa al tandem Aidoru, Via Terrea. Le due realtà, molto attive a Cesena, si sono aggiudicate il bando comunale dando il via alla "fase due" del rilancio della Rocca Malatestiana

Il rilancio della Rocca Malatestiana ha due nuovi capofila. Il testimone passa dalle mani di Conoscere Cesena a quelle del tandem Aidoru, Via Terrea. Le due realtà, molto attive a Cesena, si sono aggiudicate il bando comunale dando il via alla “fase due” del rilancio della Rocca Malatestiana. Le parole chiave sono tre : “storia, natura e cultura”. Le associazioni in campo valorizzeranno un sistema integrato che “parte dal basso” nel vero senso della parola.

Infatti per giungere alla fortezza si può passare da un parco che, secondo Eddy Bisulli, presidente di Via Terrea, “al momento non è pienamente integrato con la Rocca”. “E' un vero e proprio bosco a due passi dalla piazza, ma a volte ce ne dimentichiamo”. Si pensa, tra gli altri, anche ad un progetto sulla scia dell'Indiana Park per costituire un elemento di attrattiva per cesenati, ma anche per i turisti. Intanto sono già pronti i primi eventi in programma. Si parte il 15 e 16 giugno con il Bio Blitz, un appuntamento con professionisti della botanica aperto a tutti i curiosi per scoprire il maggior numero di specie animali e vegetali che sono nel parco.

Poi, il 29 e 30 giugno la Rocca sarà il teatro del festival Itinerario Stabile un contenitore dedicato all'arte, alla buona musica giunto alla sua ottava edizione. Il nuovo corso della Rocca punta anche a una particolare visione degli interni. Nella casa del custode infatti si pensa di fare piccole rappresentazioni per circa 40-50 persone a cui si alternano anche attività didattiche da realizzarsi insieme alle scuole pubbliche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Otello Amaducci che ha curato con profonda passione la Rocca in questi anni lascia una eredità fatta di numeri importanti che testimonia l'aumento di visite di cui ha goduto questo importante edificio storico.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento