Cesena Possibile boccia "Carta Bianca": "Format stropicciato e da rivedere"

Il movimento ricorda anche altri progetti come il "libro dei sogni", presentato dal sindaco Paolo Lucchi a metà mandato, con 110 milioni di euro di opere pubbliche da realizzare entro fine legislatura

Cesena Possibile boccia "Carta Bianca", lo strumento che il Comune mette a disposizione dei cittadini per esprimere le sue opinioni sui progetti dell’amministrazione. Per il movimento si tratta di "un format ormai stroppicciato e che va sicuramente rivisto e ripensato se si vuole ridare veramente prospettiva ad un bilancio davvero partecipato. L'ultima "Carta Bianca" é stata al ribasso rispetto agli anni precedenti e le segnalazioni giunte dai quartieri, poi votate dai cesenati, sono state un "bilancio partecipato" molto di facciata che non ci é piaciuto. É mancato l'entusiasmo; un passo indietro che non ci sorprende".

Prosegue Cesena Possibile: "Nessuno pretende i miracoli, anche se per accelerare il cantiere di Piazza della Libertà sembra esserci voluto l'arrivo di Papa Francesco (e forse non basterà nemmeno quello), ma ci chiediamo se un'opera viene proposta, votata, approvata e messa a bilancio perché é così difficile vederla progettata, finanziata, appaltata e finita in tempi rapidi? Nel mischiare le carte e in qualche colpo di fortuna la nostra amministrazione é maestra, da questo la certezza che da qui alle prossime elezioni amministrative sarà sicuramente il nuovo ospedale a farla da padrone, con un Partito Democratico pronto a giocarsi su questo terreno il tutto per tutto".

Ma il movimento ricorda anche altri progetti come il "libro dei sogni", presentato dal sindaco Paolo Lucchi a metà mandato, con 110 milioni di euro di opere pubbliche da realizzare entro fine legislatura: "Che fine hanno fatto ? - si chiedono da Cesena Possibile -. Un fiume di soldi e un elenco interminabile di opere (ben 75), dove spiccavano progetti assolutamente interessanti e condivisibili, finito nel dimenticatoio o in qualche cassetto a prender polvere?". Ma vengono richiesti chiarimenti anche sui progetti di edilizia scolastica, sicurezza (video sorveglianza e le nuove sedi di Carabinieri, Municipale e Polizia di Stato e Protezione Civile).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento