Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca

Omicidio Urbini, "La Tourabe rischia una pena esemplare"

Amina Tourabe rischia una pena esemplare. La donna è stata arrestata per l'omicidio di Wally Urbini accaduto poco più di un anno fa in via Sostegni a Cesena

Amina Tourabe rischia una pena esemplare. La donna è stata arrestata per l'omicidio di Wally Urbini accaduto poco più di un anno fa in via Sostegni a Cesena. La donna ha confessato di aver ucciso l'anziana: l'avrebbe soffocata tra le mura di casa, dopo aver bussato alla porta del civico accanto. Gli agenti della Squadra Mobile hanno condotto le indagini insieme al Commissariato di Polizia e sono riusciti a costruire un solido quadro probatorio che ha incastrato la donna. Mercoledì, la donna di 58 anni, si è presentata davanti al Gip di Forlì Rita Chierici.

Era impassibile, un atteggiamento che l'ha sempre contraddistinta. Non ha fatto una piega neppure quando è stata rinviata a giudizio dando il via al processo ordinario. Nessuno sconto di pena per lei che dovrà mettere piede in Corte d'Assise a luglio. La donna di origini marocchine era difesa dall'avvocato Marco Benini che ha chiesto un rito abbreviato condizionato ad una perizia di parte sulla capacità di intendere e volere ad opera di un perito. Ma il giudice ha rigettato la richiesta perché la perizia è già contenuta tra i faldoni essendo stata esperita in fase di incidente probatorio che aveva accertato la lucidità della donna.

Si sono costituiti parte civile i familiari: la nipote Alessia Urbini seguita dall'avvocato Raffaele Pacifico; il figlio Franco Urbini assistito dall'avvocato Roberto Manzo e la nipote Francesca Urbini. Per lei era in aula l'avvocato Livia Zanetti. La parte civile ha chiesto un risarcimento dai 200mila a 500mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Urbini, "La Tourabe rischia una pena esemplare"
CesenaToday è in caricamento