Furto al gattile di via Pastore, l'appello dei volontari: "Abbiamo bisogno di aiuti"

Furto al gattile comunale di via Pastore, a Cesena. I malviventi hanno colpito mercoledì notte, rubando materiale utile per la struttura. I felini non hanno subito maltrattamenti

Furto al gattile comunale di via Pastore, a Cesena. I malviventi hanno colpito mercoledì notte, rubando un aspirapolvere, un tagliaerba, un decespugliatore, una valigetta degli attrezzi, prolunghe, vestiti, sacchetti per l’immondizia e materiali vari che vengono usati dai volontari per mantenere il gattile sicuro, pulito e funzionante. Alcuni felini, impauriti dalla sgradita visita, sono scappati dalla struttura. Ma dopo essersi nascosti spaventati, sono ritornati miagolando.

Fortunatamente non hanno subito maltrattamenti. Non è la prima volta che la struttura finisce nel mirino dei balordi. I volontari tuttavia evidenziano il problema della sicurezza degli animali ospitati. “Le cose rubate – viene sottolineato dai volontari del gattile - sono oggetti di medio valore ma che, per noi volontari, hanno un’enorme importanza, poiché ci permettono di prenderci cura degli animali presenti nella struttura”.

La nostra realtà è davvero difficile poiché, a differenza di altre strutture pubbliche per la tutela degli animali, i nostri finanziamenti sono davvero irrisori, tant’è che possiamo sostenere l’attività basandoci su convenzioni con alcuni comuni (non sufficienti) e sulle offerte dei privati, che contribuiscono portandoci cibo, vestiti, cucce, giornali, lettiere e accessori vari necessari per la cura dei gatti”, viene sottolineato da chi si prende cura dei felini.

Il sostegno economico, continuano ancora i volontari, deriva “dall’attività di sensibilizzazione che svolgiamo mediante il banchetto del sabato mattina in piazza del Popolo e quello alla fiera dell’antiquariato di Pievesestina, oltre a qualche altra iniziativa che portiamo avanti ogni anno”. Il 2011 si è chiuso con un passivo di 10mila euro e, viene evidenziato, “dobbiamo finire di pagare la struttura e rischiamo seriamente che i creditori che già bussano alla porta per le onerose fatture ancora non saldate, non ci facciano più credito”.

Quindi viene lanciato un appello: “Abbiamo bisogno di una grande mano da parte della comunità perché noi svolgiamo un servizio civile enorme:. Accudiamo i gatti randagi, li sterilizziamo, li curiamo, li puliamo e nutriamo, cerchiamo loro una famiglia affettuosa che voglia prendersene cura; curiamo gli incidentati,anche se i mezzi economici sono appunto scarsi e l’organizzazione del recupero e’ sicuramente da migliorare, aiutiamo chi ha smarrito il micio di casa a ritrovarlo, oppure quando troviamo un gatto che si è perso, lo segnaliamo affinché sia trovato da chi lo sta cercando”.

L’intero organico fisso è composto esclusivamente da volontari che non conoscono domeniche o feste: “ogni giorno siamo presenti per garantire agli animali la migliore assistenza possibile – viene evidenziato -. Da qualche mese, poi, grazie alla sensibilita’ del Sindaco Lucchi e dell’assessore Lia Montalti , possiamo avvalerci della collaborazione delle borse lavoro, che ci aiutano quotidianamente nel nostro lavoro,ma il loro aiuto prezioso non e’ sufficiente a coprire tutto il nostro fabbisogno”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i beni di prima necessità richiesti dai volontari cibo, vestiti, giornali, materiale per le pulizie (candeggina, detersivi, spugne, sacchetti per l’immondizia, guanti di lattice, scope, stracci, ecc.), cucce, trasportini. lettiere e sabbietta e latte in polvere. Inoltre vengono chieste anche offerte in denaro, “senza timore di essere considerati veniali. Invitiamo a visitare il nostro sito www.enpacesena.it sia per conoscerci meglio sia per sostenerci nella nostra attività. Ricordiamo che il nostro è servizio civile a favore della comunità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento