Elezioni, verso la designazione degli scrutatori: priorità a chi ha problemi economici

Nella seconda decade di aprile sarà effettuato il sorteggio elettronico pubblico per l’affidamento di una parte dei posti da scrutatore nei seggi cesenati, con la previsione di quote specifiche per gli under 30 e per chi si trova in difficoltà economiche

E’ già iniziata l’attività preparatoria in vista della tornata elettorale del 25 maggio (sicuramente le Europee e molto probabilmente anche le Amministrative). Nella seconda decade di aprile sarà effettuato il sorteggio elettronico pubblico per l’affidamento di una parte dei posti da scrutatore nei seggi cesenati, con la previsione di quote specifiche per gli under 30 e per chi si trova in difficoltà economiche. Proprio in vista della selezione di quest’ultima categoria, nei giorni scorsi l’Ufficio Elettorale del Comune ha pubblicato un avviso che invita quanti, fra gli iscritti all'Albo degli scrutatori di seggio, abbiano un Isee fino a 10mila euro, a segnalarlo entro il 10 aprile, in modo da poter procedere al pre-sorteggio a loro riservato, per l’affidamento di un terzo dei posti disponibili.

Saranno affidati tramite sorteggio 209 dei 402 posti da scrutatori previsti nei 98 seggi cesenati. Infatti, accogliendo una proposta del Sindaco avallata dalla Commissione Elettorale, già nell’ottobre scorso i gruppi di maggioranza - Pd, Sinistra per Cesena e Pde – avevano espresso la volontà di non indicare più i nominativi di propria pertinenza a cui affidare tale incarico, ma di individuarli con questa nuova modalità di designazione. Per quanto riguarda i restanti gruppi, l’allora Pdl, la Lega Nord, l’Udc e i Liberaldemocratici per Cesena avevano segnalato di non voler usufruire di tale modalità, mentre Cesena 5 stelle non ha ancora dato indicazioni precise al riguardo. Questi Gruppi continueranno a designare per conoscenza diretta gli scrutatori.

“Mi spiace che non tutti i gruppi abbiano aderito alla mia proposta – osserva il Sindaco Paolo Lucchi -, perché ricorrendo al sorteggio  introduciamo una modalità di designazione assolutamente imparziale, che mira a favorire da un lato una partecipazione significativa dei giovani, e dall’altro il coinvolgimento di persone in condizioni di difficoltà economica. Proprio per garantire il rispetto di questo principio, è già previsto che vengano  effettuati gli opportuni controlli in merito alla dichiarazioni rese. Nel sorteggio, inoltre, sarà assicurata la parità di genere (maschi-femmine) e al fine di garantire a tutti questa possibilità si è stabilito che chi verrà sorteggiato per una tornata elettorale non sarà sorteggiabile per quella successiva. Un’altra novità importante è, poi, rappresentata dal fatto che gli scrutatori dovranno prepararsi con un piccolo corso di formazione predisposto a cura dell’Ufficio Elettorale qualche giorno prima del voto in orario compatibile agli impegni di lavoro”.

Qualche notizia sull’organizzazione delle sezioni elettorali a Cesena

Il territorio comunale di Cesena è attualmente suddiviso in 98 sezioni, per un corpo di iscritti alle liste elettorali pari a circa 78000 elettori. Ogni ufficio elettorale sezionale è composto da un Presidente nominato dalla Corte d’Appello su designazione dell’Ufficio Elettorale e previa iscrizione in specifico Albo, da un segretario nominato dal Presidente, e da 4 scrutatori (sono tre per i referendum) designati dalla Commissione Elettorale Comunale. Ad eccezione delle consultazioni referendarie, l’Ufficio Elettorale di Cesena impiega in ogni tornata 402 scrutatori, 103 Presidenti e 98 Segretari (comprendendo anche i 5 seggi speciali per la raccolta del voto nei luoghi di cura con più di 100 posti letto). I componenti delle sezioni elettorali, che durante le giornate di votazione prestano servizio in qualità di pubblici ufficiali, sono cittadini selezionati all’interno di un Albo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le domande per l’iscrizione o la cancellazione, si ricevono a norma di legge nel mese di novembre. L’iscrizione è permanente fino a che rimangono i requisiti. Per iscriversi nell’Albo occorre avere i seguenti requisiti: essere elettore del Comune; avere la licenza media; non svolgere professioni incompatibili. Gli scrutatori di seggio hanno un compenso netto di 120 euro oltre ad ulteriori 25 euro qualora ci siano due votazioni abbinate (come probabile che sia, ovvero Europee e Amministrative insieme). Nei seggi speciali, dove si raccoglie il voto ma non si effettuano le operazioni di timbratura delle schede e scrutinio, l'importo è di 61 euro. I presidenti di seggio hanno un riconoscimento di 150+37 euro per la seconda scheda (90 euro per i seggi speciali).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento