Cronaca

L'Auser compie venti anni di impegno sociale

L'Auser compie venti anni di solidarietà e impegno nel sociale. Il presidente Oscar Alessandrini è «soddisfatto del bilancio». E non ci sono dubbi

L'Auser compie venti anni di solidarietà e impegno nel sociale. Il presidente Oscar Alessandrini è «soddisfatto del bilancio». E non ci sono dubbi visto che l'ultima riga, quella che segna il totale dei ricavi del consuntivo 2011 è a quota 1.1.07.514 con una crescita di poco meno di 3mila euro rispetto anno precedente.

«In momenti di crisi – continua il presidente – il welfare vede le persone come problemi e non risorse! Basti pensare che nel 2012 i disabili sono ancora senza insegnanti di sostegno. Le difficoltà colpiscono tutti, ma soprattutto i ceti medio bassi e l'Auser ha registrato i problemi e le richieste di famiglie e cittadini soli». Poi racconta tutto l'orgoglio di chi spende la propria vita per aiutare il prossimo pur dovendo fare sempre i conti con le spese.

«Ci sono dei princìpi che nessuno può togliere al volontariato, vogliamo costruire un nuovo welfare che deve partire da questa realtà». Sono 714 i volontari attivi che, a diverso titolo e in tante iniziative, contribuiscono a rafforzare la maglia sociale del servizio al prossimo. E poi possono contare su una struttura non indifferente che si basa, ad esempio, su 17 automezzi.

Sono circa 62mila euro i fondi che l'Auser ha utilizzato anno scorso per le proprie iniziative tra cui il Caffè Alzheimer, le attività di trasporto e accompagnamento, i corsi linguistici. Dove trova i fondi una associazione? «Grazie alle convenzioni strette con enti pubblici o privati». Sono 803.635 gli euro segnalati nel consuntivo 2011 alla voce convenzioni progetti con Enti pubblici e 182.948 quelli con i privati. I primi calano di circa 30mila euro rispetto il 2010 mentre i secondi aumentano di 40mila. Impennata invece nelle spese di formazione che sono triplicate rispetto gli 874 euro del 2010.

Praticamente stabile il rimborso ai volontari che è a quota 636.533 euro. I volontari sono retribuiti a 3.20 euro a prestazione e, a detta degli esponenti dell'Auser, a fine anno hanno accumulato circa mille euro totali a fronte dei servizi offerti. Ma anche se i ricavi sono in aumento e in crescita e nonostante la tessera Auser costi 13 euro e non più dodici, il contributo ai volontari resterà invariato. Ma il presidente è certo di un fatto: «Fare volontariato non fa bene solo al prossimo ma anche al volontario stesso».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Auser compie venti anni di impegno sociale
CesenaToday è in caricamento