Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Acquisti online, truffe a colpi di click

Confermato l'acquisto, l'importo dovuto è stato pagato, ma non è seguita nessuna spedizione del prodotto

Le truffe corrono veloci lungo la rete. Lo potrebbe raccontare un cesenate che ha denunciato chi gli ha “venduto” un computer tramite una inserzione online: Gionata Ravara. L'importo del prodotto è di circa 1200 euro da ricaricare su poste pay, una carta prepagata.

Ma, neanche a dirlo, dopo aver confermato l'acquisto e diversi scambi email tra le parti, l'importo dovuto è stato pagato, ma non è seguita nessuna spedizione del prodotto. Una volta allertata, la polizia postale ha iniziato le sue indagini. Il faldone è finito in aula nel tribunale di Cesena; al suo interno c'erano le ricerche effettuate sulla casella di posta usata per le comunicazioni e le transazioni sulla poste pay.

Tutto rimandava all'estero, in Ungheria. Gionata Ravara dovrà scontare nove mesi di carcere e pagare una ammenda di 120 euro a cui si aggiunge il pagamento delle spese processuali. La sentenza è stata letta mercoledì presso il Tribunale di Cesena

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acquisti online, truffe a colpi di click
CesenaToday è in caricamento