Cronaca

Bloccato dopo aver intascato i soldi, accusato di usura e estorsione: arrestato un 52enne

Le accuse sono piuttosto gravi: estorsione, usura, e detenzione di droga ai fini di spaccio. Un 52enne finisce in manette

Nella serata di venerdì i Carabinieri della Stazione di Savignano, coadiuvati dal personale del nucleo operativo e radiomobile, hanno arrestato un 52enne originario della provincia di Torino e residente nel riminese. Le accuse sono piuttosto gravi: estorsione, usura, e detenzione di droga ai fini di spaccio.

Il 52enne, secondo le accuse, all'interno del "Romagna Shopping Valley", avrebbe reiteratamente minacciato di morte un ristoratore della zona del Rubicone. Alla vittima e ai familiari la richiesta di consegnare altri 3mila euro, a fronte di un precedente prestito di 2500 euro, già estinto, a tassi usurai, per 4500 euro complessivi.

Il 52enne è stato bloccato dagli uomini dell'Arma subito dopo aver intascato la somma. La successiva perquisizione domiciliare, faceva inoltre spuntare 8 grammi di cocaina suddivisa in due dosi, il materiale necessario al confezionamento e la somma in contanti di 28mila euro, che gli inquirenti ritengono provento delle attività illecite.

Ma non è finita, perchè in casa del 52enne, i militari hanno rinvenuto due pistole ad aria compressa, fedeli repliche di armi da fuoco, una delle quali l'uomo portava con se durante alcuni episodi estorsivi nei confronti del ristoratore. L'arresto è stato convalidato dal gip del tribunale di Forlì, e il 52enne si trova attualmente rinchiuso in carcere.

Tra i vari addebiti, anche la violazione dell'articolo 650 del codice penale, in quanto l'uomo residente nel riminese, si era spostato a Savignano, senza evidentemente una giustificazione valida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bloccato dopo aver intascato i soldi, accusato di usura e estorsione: arrestato un 52enne

CesenaToday è in caricamento