Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Bagno di Romagna

Bagno di Romagna, incontro pubblico sul "controllo di vicinato"

L’Amministrazione comunale di Bagno di Romagna ricorda alla cittadinanza l’incontro pubblico per il lancio e l’attivazione dell’iniziativa di “Controllo del Vicinato”

L’Amministrazione comunale di Bagno di Romagna ricorda alla cittadinanza l’incontro pubblico per il lancio e l’attivazione dell’iniziativa di “Controllo del Vicinato”, che mira a aumentare il livello di controllo del territorio attraverso la partecipazione attiva dei cittadini.

L’incontro, fissato per lunedì 19 dicembre, alle ore 20.30, presso la Sala Consiliare del Comune a San Piero, sarà diretto dall’esperto criminologo dottor Francesco Cacetta, che illustrerà ai cittadini anche alcune tecniche ed accorgimenti del vivere quotidiano utili a prevenire il fenomeno dei furti o di atti illegali in genere.

L’iniziativa, che l’Amministrazione vuole riproporre ai cittadini, muove dal concetto per il quale i primi attori e custodi della vita di una comunità, e quindi anche delle condizioni in cui essa svolge le proprie funzioni, sono i cittadini. 

“Il cittadino – dichiara il Sindaco di Bagno Marco Baccini – è il custode naturale e quotidiano dello spazio in cui vive e delle persone con le quali si relaziona e nessun altro meglio di lui può avere la diretta e costante percezione di ciò che accade nel contesto della propria comunità”.

“Il tema della sicurezza è sicuramente uno dei più importanti per un Amministratore pubblico, ma è altrettanto difficoltoso da affrontare, essendo messo a repentaglio da condotte criminose talvolta impreviste ed imprevedibili e soprattutto organizzate da persone esperte nell’operare con l’inganno ed il raggiro”.

“D’altra parte – continua il Sindaco – le Forze dell’Ordine competenti a prevenire e reprimere i reati, pur con l’impegno assiduo in un controllo ampio e completo del territorio, non riescono a svolgere un’attività esaustiva, che sia in grado di eliminare ogni scenario delittuoso già a livello preventivo”. 

“Quello che serve per aumentare il grado di sicurezza sociale di un territorio è pertanto far partecipe la cittadinanza ai temi legati alla sorveglianza del territorio, rendendola parte attiva nel monitoraggio quotidiano dello stesso  in una rete di contatti tra cittadini e Forze dell’Ordine per una rapida comunicazione sullo stato dei luoghi e delle persone”.

“E’ proprio questo l’obiettivo del progetto del “Controllo del Vicinato”, che ha come base lo scambio delle informazioni concrete e di dettaglio che i cittadini possiedono per condividerle e utilizzarle a scopo preventivo, in collaborazione con le Forze dell’Ordine e di Polizia Locale”.

“Nessun cambiamento delle proprie abitudini di vita, ma una maggiore attenzione e sensibilità a ciò che ci circonda nell’ambito di una rete di contatti tra cittadini che consente di condividere in modo rapido e reale tutte le circostanze ed avere il pieno controllo della situazione del paese”.

“Una rete che oltre a poter portare un miglioramento del livello di sicurezza sul territorio, porta con sé anche la creazione di un maggior sentimento di unità sociale”.

“Certamente, anche alla luce dei recenti episodi di furti che hanno colpito la nostra vallata, auspico una reale ed rilevante partecipazione dei cittadini, che in questo caso hanno occasione di rendersi partecipi a risolvere un problema che li colpisce da vicino”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bagno di Romagna, incontro pubblico sul "controllo di vicinato"

CesenaToday è in caricamento