Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Auto 'pirata' e 18enne in Rianimazione, arrestato un 30enne: ammette la fuga e patteggia la pena

I Carabinieri della Compagnia di Cesena hanno chiuso il cerchio nella notte tra domenica e lunedì. E' stato infatti rintracciato ed arrestato intorno alla mezzanotte un 30enne

I Carabinieri della Compagnia di Cesena hanno chiuso il cerchio nella notte tra domenica e lunedì. E' stato infatti rintracciato ed arrestato intorno alla mezzanotte di domenica l'uomo, un 30enne di origine albanese, che ha investito il 18enne cesenate, ricoverato in gravi condizioni all'ospedale Bufalini. 

Il fatto accaduto la sera di lunedì 9 agosto ha scosso la città in quanto l'auto che ha centrato frontalmente lo scooter Yamaha del ragazzo, non si è fermata a soccorrerlo, fuggendo nel cuore della notte. L'incidente è avvenuto in via Togliatti poco prima della rotonda della Secante. Immediatamente erano scattate le febbrili ricerche che hanno visto lavorare in tandem i Carabinieri di Cesena e la Polizia locale di Cesena-Montiano. Grazie alle investigazioni, quasi subito era stato possibile individuare il modello dell'auto del fuggiasco: una Mercedes Classe C di colore grigio, immatricolata tra il 2004 e il 2008. Nello scontro la macchina ha perso alcuni pezzi ed è stata danneggiata nella parte spigolare anteriore sinistra. La vettura è stata posta sotto sequesto dagli uomini dell'Arma guidati dal colonnello Sabato Simonetti. Dopo l'arresto il 30enne si è mostrato collaborativo, - riferiscono i militari - ammettendo subito le sue colpe per quanto riguarda l'omissione di soccorso. Decisiva anche la visione di alcune immagini delle telecamere di videosorveglianza.  

I sospetti degli investigatori si erano concentrati su alcuni soggetti, poi il cerchio è stato chiuso nella notte sul 30enne operaio. Si è già svolto il processo con rito direttissimo, per quanto riguarda l'omissione di soccorso, il 30enne ha ammesso la fuga dopo lo schianto e ha patteggiato una pena di 1 anno e 6 mesi condizionata allo svolgimento di servizi di pubblica utilità.

La soddisfazione del sindaco per l'arresto e la condanna

A seguito dell'arresto il commento del sindaco Enzo Lattuca: “A meno di una settimana di distanza da questa terribile vicenda, le indagini condotte dai Carabinieri della Compagnia di Cesena, guidati dal tenente colonnello Sabato Simonetti, con la collaborazione della nostra Polizia Locale, hanno portato all'identificazione della persona che, nella notte tra il 9 e 10 agosto scorsi, era alla guida dell’auto che ha travolto lo scooter guidato da un ragazzo di appena 18 anni, senza poi fermarsi per prestare soccorso. E’ un risultato importante, ottenuto con indagini serrate e grazie anche alla preziosa collaborazione di alcuni testimoni. Ora il nostro pensiero è tutto per il ragazzo ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Bufalini” in condizioni non facili”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto 'pirata' e 18enne in Rianimazione, arrestato un 30enne: ammette la fuga e patteggia la pena

CesenaToday è in caricamento