Cronaca

Avevano allestito un laboratorio per coltivare la "maria": due fratelli arrestati

I due fratelli, un ventunenne e un ventitreenne, entrambi residenti in Savignano sul Rubicone, sono stati arrestati in flagranza dai Carabinieri

Foto di Davide Sapone

Avevano allestito all'interno di un piccolo capannone adiacente alla loro casa una serra per coltivare la marijuana. Due fratelli, un ventunenne e un ventitreenne, entrambi residenti in Savignano sul Rubicone, sono stati arrestati in flagranza dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Cesenatico. Nel corso dell'operazione gli uomini dell'Arma hanno posto sotto sequestro 350 grammi di marijuana, 62 grammi di hashish, 6 piante di canapa indiana, due serre artigianali e vari prodotti per la coltivazione. Il tutto si trovava nel capannone adiacente alla casa rurale in cui abitano i due ragazzi, in zona Villagrappa. Il capannone, di proprietà della famiglia, era stato diviso in due zone: un primo locale era, secondo le indagini, destinato al consumo di stupefacenti, mentre gli altri due locali erano adibiti a serra.

GUARDA IL VIDEO

Le serre si presentavano ai militari pienamente in funzione, con un sistema di areazione e illuminazione tale da permettere la coltivazione dello stupefacente poi sequestrato. L'attività investigativa, seguita dal sostituto procuratore Filippo Santangelo, è iniziata con un semplice controllo stradale del ragazzo più giovane, fermato vicino a casa. Il ventunenne si è tradito mostrandosi molto nervoso, così i Carabinieri hanno proceduto con la perquisizione del capannone. Il giudice Floriana Lisena ha convalidato l'arresto, condannando i due a nove mesi di reclusione e 2mila euro di multa ciascuno, pena sospesa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avevano allestito un laboratorio per coltivare la "maria": due fratelli arrestati

CesenaToday è in caricamento