Sono "specialisti" dei furti in abitazione i ladri catturati a Ponte Pietra. E' caccia al terzo uomo

Le indagini sono state condotte dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì

Erano braccati dai Carabinieri i due giovani di nazionalità albanese arrestati nella prima serata di mercoledì dopo aver messo a segno due furti in abitazione tra il Forlivese e il Cesenate. Si sono aperte le porte del carcere di Forlì per un 23enne ed un 24enne, mentre un terzo uomo è tutt'ora ricercato. Le indagini sono state condotte dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Forlì, al comando del maggiore Raffaele Conforti e del tenente Francesco Grasso. Negli ultimi giorni era stata infatti segnalata la presenza di un'auto rubata lo scorso luglio a Milano, una "Audi RS5" nera, con targhe svizzere, che si aggirava nelle zone periferiche del forlivese, cesenate e ravennate.

L'auto

Nella prima serata di mercoledì la svolta. Grazie al sistema di videosorveglianza comunale, gli uomini dell'Arma sono riusciti ad individuare la berlina nelle aree residenziali ed industriali della città mercuriale. Subito è stato disposto un servizio con l'impiego di una ventina di militari ed una decina di auto tra "gazzelle" e "auto civetta". E' stata una pattuglia del Radiomobile ad intercettare l'auto sospetta, iniziando un lungo pedinamento. I malviventi nel frattempo hanno battuto le zone di Santa Maria Nuova, effettuando delle brevi soste nelle aree abitate, per poi dirigersi verso Cesena.

Il furto

A Ponte Pietra è avvenuta la cattura, intorno alle 19: i militari hanno sorpreso due componenti della banda subito dopo aver effettuato un furto in via Mantova, con l'asportazione di diversi gioielli, forzando una porta-finestre, mentre il terzo uomo era pronto per la fuga a bordo della vettura con motore caldo. Dopo essere usciti velocemente dalla casa, i due sono risaliti a bordo della "Audi RS5" con l’intento di dileguarsi, ma invano. I Carabinieri avevano infatti disposto un blocco stradale, con l’impiego di numerose pattuglie e uomini anche della Compagnia di Cesena, al comando del capitano Fabio Di Benedetto.

L'incidente

La banda ha incrociato uno dei posti di blocco dei Carabinieri e all'alt non ha esitato a speronare una pattuglia (nella circostanza sono rimasti lievemente feriti tre militari). Dopo l'impatto i tre banditi hanno abbandonato la vettura: due sono stati bloccati ed immobilizzati nonostante abbiano opposto resistenza, mentre il terzo componente è riuscito a dileguarsi col favore delle tenebre. A bordo della vettura, oltre ad arnesi da scasso (flessibile, torce, guanti, piedi di porco e cacciaviti), sono state rinvenute radio ricetrasmittenti e parte della refurtiva rubata poco prima all’interno dell’abitazione di Cesena e quella “prelevata” nell’abitazione di Santa Maria Nuova, dove i soggetti avevano commesso il furto prima di arrivare a Cesena, con l'asportazione di una playstation.

Le indagini

Al momento sono in corso ulteriori indagini per accertare le responsabilità dei soggetti in ordine ad altri furti avvenuti nella provincia e in quelle limitrofe nonché individuare il terzo complice. I due fermati, irregolari nel territorio dello Stato, domiciliati in Lombardia, sono stati tratti in arresto per rapina impropria, furto in abitazione, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, ricettazione, danneggiamento e porto di grimaldelli. Gli inquirenti hanno diffuso le immagini dei catturati per agevolare l'attività investigativa in corso, facendo appello alla cittadinanza se hanno avuto modo di vedere i due soggetti in circostanze sospette.

arnesi da scasso-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, sale il numero di positivi: nessun caso in Romagna, 19 in Emilia

  • Coronavirus, la decisione in Emilia-Romagna: asili nido, scuole e università chiuse fino al 1°marzo

  • Scuole aperte o chiuse? "Ritorno progressivo alla normalità". Decisione dopo l'incontro coi sindaci

  • Coronavirus, sale il numero dei contagi in Regione: c'è il primo caso in Romagna

  • Tragico epilogo nelle ricerche, trovato morto l'anziano scomparso a Pievesestina

  • Coronavirus, l'aggiornamento: 47 casi in Regione: a Rimini altri 2 contagi. Paziente partorisce bimbo non positivo

Torna su
CesenaToday è in caricamento