Mercoledì, 12 Maggio 2021
Cronaca

Aree montane, il bando regionale sostiene gli esercizi commerciali polifunzionali

"Nelle località montane e rurali come la nostra - spiega il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini - le botteghe, i bar,  i ristoranti, le edicole e gli esercizi commerciali  rappresentano un presidio di aggregazione"

La Regione Emilia Romagna ha stanziato risorse per finanziare progetti di insediamento e sviluppo di esercizi polifunzionali con il  Bando "Contributi per progetti di insediamento e sviluppo di esercizi commerciali polifunzionali per il biennio 2021-2022".

"Nelle località montane e rurali come la nostra - spiega il sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini - le botteghe, i bar,  i ristoranti, le edicole e gli esercizi commerciali  rappresentano un presidio di aggregazione della Comunità e contribuiscono così alla permanenza degli abitanti e rappresentano anche importanti presidi per il turismo. Con tale consapevolezza lo scorso anno, in conformità ai criteri definiti dalla legge regionale, abbiamo individuato con atto di Giunta Comunale  le località del territorio comunale nelle quali è possibile l’insediamento, l’avvio e lo sviluppo  dei c.d. esercizi polifunzionali. Sulla base di tale ricognizione anche nel nostro Comune è possibile avviare esercizi polifunzionali e accedere a contributi pubblici.  Le località interessate sono Poggio alla Lastra, Selvapiana e Castello di Selvapiana, Valgianna, San Silvestro e Valcava, Monteguidi Buscarelle e Cantoniera, Gamberini, Montegranelli, Ridracoli".

"Possono richiedere il finanziamento gli esercizi commerciali già esistenti o di nuovo insediamento che uniscono alla vendita di alimenti e bevande altre attività, quali ad esempio vendita di generi non alimentari, rivendita di generi di monopolio, vendita di giornali e riviste o anche  attività di servizio alla collettività ed al turista, come ad esempio sportello per l’informazione turistica, rilascio di certificati per conto del Comune, internet point, noleggio attrezzature a scopo escursionistico o sportivo, attività integrative a carattere ricettivo quali bed and breakfast, gestione unità abitative ad uso turistico, affittacamere, rifugi escursionistici. I contributi, in regime de minimis, arrivano a un massimo di  40.000 euro per impresa, a copertura del 60% delle spese. Si potranno richiedere aiuti per interventi di ristrutturazione, adeguamento o acquisto dei locali ma anche per l’acquisto di attrezzature e arredi".
Si potrà presentare domanda fino al 15 giugno 2021. Le domande devono essere trasmesse esclusivamente mediante posta elettronica certificata (Pec) all’indirizzo comtur@postacert.regione.emilia-romagna.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aree montane, il bando regionale sostiene gli esercizi commerciali polifunzionali

CesenaToday è in caricamento