Giovedì, 18 Luglio 2024
Cronaca

Ai domiciliari per un singolare furto d'auto, evadono per altri 'furtarelli': in due finiscono in carcere

Una singolare vicenda in città si conclude con l'aggravamento della posizione di due cittadini marocchini, che dai domiciliari finiscono in carcere

Una singolare vicenda in città si conclude con l'aggravamento della posizione di due cittadini marocchini, che dai domiciliari finiscono in carcere. E' stata infatti data esecuzione ad una ordinanza di aggravamento della custodia cautelare per una coppia di ladri. Ma cosa è successo? In pratica i due si trovavano agli arresti domiciliari per un singolare furto d'auto. Dopo aver passato la serata a casa di amici, si erano dileguati il mattino seguente con la macchina del figlio di chi li aveva ospitati. Ma lungo il tragitto avevano provocato un incidente, ed erano quindi incappati nella Polizia. Gli agenti ben presto avevano capito che i due marocchini non erano i proprietari della macchina. Erano scattate le manette, con i due ristretti agli arresti domiciliari.

Una vicenda curiosa che si arricchisce di un'altra puntata, visto che entrambi, per due volte, sono evasi dai domiciliari stessi per commettere altri furti. Da qui si la decisione maturata dal Gip del Tribunale di Forlì di emettere un’ordinanza di aggravamento della misura cautelare con la custodia in carcere, in considerazione della trasgressione, di non lieve entità, degli arresti domiciliari. A pizzicarli a zonzo sono stati i Carabinieri di Cesena.

L'aggravamento della misura cautelare è stato eseguito dalla Polizia nei confronti di uno, accompagnato nel carcere di Forlì. Mentre l'altro si era allontanato e reso irreperibile. E' stato rintracciato ed arrestato dai Carabinieri di Cesena, anche per lui si sono aperte le porte del carcere forlivese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ai domiciliari per un singolare furto d'auto, evadono per altri 'furtarelli': in due finiscono in carcere
CesenaToday è in caricamento