menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"500 XL" sparita passa di mano in mano, la comprano due donne che perdono 17mila euro

Le due malcapitate hanno quindi pagato circa 17mila euro per un'auto che in verità non era legittimamente detenuta dal venditore

Un raggiro ben congegnato ha permesso il recupero di un'auto in leasing ad un certo punto “sparita dai radar” e la denuncia di due soggetti, entrambi 39enni, uno di Roma e l'altro di Napoli. Il tutto è partito da un'auto in leasing di proprietà di una rivendita di Scandicci (Firenze), una Fiat 500 XL, per la quale non venivano più versate le rate da parte del romano. Dopo la denuncia del legittimo proprietario si è appurato che il soggetto, denunciato quindi per appropriazione indebita, l'aveva ceduta al coetaneo di Napoli, che a sua volta l'aveva venduta a due donne, madre e figlia, residenti nella provincia di Pesaro, secondo le accuse falsificando i documenti di proprietà.

Le due malcapitate hanno quindi pagato circa 17mila euro per un'auto che in verità non era legittimamente detenuta dal venditore, che è finito denunciato per riciclaggio in quanto avrebbe tratto profitto da un bene di un precedente reato. La Fiat 500 XL è stata quindi recuperata a Cesena, nella disponibilità della giovane malcapitata. Il veicolo è stato sequestrato e già restituito al proprietario in Toscana. Anche le due vittime della compravendita truffaldina hanno sporto denuncia, purtroppo al momento senza poter recuperare il proprio denaro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento