Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora polemiche su Piazza della Libertà. Protesta con lo spray: "Fateci dormire"

Di sera la piazza si anima di manifestazioni varie che sono iniziate a giugno e continuano tuttora

 

“Fateci Dormire” un lamento o un grido di dolore di un cittadino esasperato dalle feste notturne che dall'inizio dell'estate si susseguono senza soluzione nella rinnovata Piazza della Libertà? Nella notte fra lunedì e martedì, probabilmente dopo che gli ultimi nottambuli si erano allontanati, lo stanco cesenate con gli occhi cerchiati dalla mancanza di sonno ha preso lo spray nero e ha vergato, su un manifesto che decanta la piazza “ritrovata”, la sua protesta.

Si stenta un po' a credere che il luogo sia frequentato osservandolo nelle prime ore di pomeriggio quando il termometro segna più trentasei e l'abbondante pietra della pavimentazione rimanda una sensazione (molto più di una sensazione) di oltre quaranta gradi che, unita all'assenza di gente che non intende rischiare dei colpi di calore e  tutti gli esercizi vuoti con vistosi cartelli sulle vetrine cartelli vendesi o affittasi, rende l'ambiente quasi lunare.

Tuttavia alla sera la piazza si anima di manifestazioni varie che sono iniziate a giugno e continuano tuttora. Molta gente, molta musica, molte canzoni, molte parole urlate e allora cosa succede al malcapitato che abita in prossimità della piazza? Di giorno con una temperatura da forno a microonde il riposo è utopia, di notte, quando la temperatura si abbassa di qualche grado, impossibile per il rumore e quindi non gli resta che affidare alla vernice nera la sua protesta “Fateci Dormire”.

Piero Pasini

Potrebbe Interessarti

Torna su
CesenaToday è in caricamento