Per il Cesena la delicata trasferta a Frosinone: "Non dobbiamo avere sudditanza"

Si annuncia una "partita proibitiva", ma, evidenzia mister Fabrizio Castori, "riconoscere le abilità dell’avversario non significa avere sudditanza di esso"

Ritrovata la vittoria nel posticipo di lunedì contro il Brescia, il Cesena affronterà sabato la delicata trasferta contro il Frosinone. Si annuncia una "partita proibitiva", ma, evidenzia mister Fabrizio Castori, "riconoscere le abilità dell’avversario non significa avere sudditanza di esso, ma è semplicemente una valutazione soggettiva della rosa. Queste sono partite che si preparano da sole, per noi giocare contro squadre così accreditate deve essere uno stimolo".

Per l'allenatore bianconero, il Frosinone "è la squadra in assoluto più forte di questo campionato sia per la qualità dell’organico che per la struttura societaria che ha mantenuto negli ultimi anni gran parte della rosa; ciò ha permesso di costruire una fisionomia definita e una mentalità ben collaudata". La settimana è filata liscia: "Ci siamo allenati bene come sempre. Mi sembra doveroso sottolineare come il lavoro settimanale venga svolto con grande applicazione e impegno da parte di tutti. E’ normale che dopo una vittoria il morale sia migliorato ma dobbiamo insistere e provare a portare a casa punti anche in una partita difficilissima".

"Siamo consapevoli che per centrare un risultato positivo dovremo disputare una grande prestazione sotto tutti i punti di vista, a livello tattico, di attenzione, di ritmo e intensità". Quest'ultimi, spiega Castori, sono concetti che "i ragazzi riescono ad interpretarli molto bene nonostante ci siano ancora tanti margini di miglioramento.”   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento