menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buona la prima per coach Tassinari: tripla nel finale di Frassineti, colpo dei Tigers ad Alba

Il guizzo vincente di Frassineti e la grande voglia di vincere di tutto il gruppo regalano così una vittoria liberatoria e fondamentale per il prosieguo del campionato cesenate

Esordio vincente per coach Davide Tassinari sulla panchina dei Tigers. Ad Alba (78-80) arriva una vittoria di carattere, costruita in un primo quarto che dà la dimensione di ciò che, col duro lavoro, potranno diventare i Tigers Cesena. Di lì, l’inevitabile rientro dei piemontesi fino ad un finale punto a punto segnato dalla evidente mancanza di benzina per i romagnoli. Il guizzo vincente di Frassineti e la grande voglia di vincere di tutto il gruppo regalano così una vittoria liberatoria e fondamentale per il prosieguo del campionato cesenate.

Prima fase di studio e poi Cesena inizia con la rumba. A 8’16’’ Dagnello battezza il match dai 6,75 dopo una serie di brutti attacchi da una parte e dall’altra, con Alba a perdonare ai Tigers un paio di errori in difesa. Alba prova a risponde con la tripla di Antonietti per il 5-3. Chiappelli però, ma soprattutto l’energia messa in campo dai bianconeri, fanno capire che la musica è cambiata. Il 19 cesenate segna da 3 punti, per il nuovo vantaggio Cesena prima di prendere il rimbalzo e propiziare il 2/2 dalla lunetta di Battisti. Cesena è in fiducia, mentre Alba non trova il canestro. Frassineti e Chiappelli in appoggio costringono coach Jacomuzzi al time out sul 5-12 e con 6 minuti ancora da giocare.  La zona di coach Tassinari imbriglia l’attacco langarolo e i Tigers suggellano un parziale di 13-0 coi canestri di Dell’Agnello e Chiappelli. Alba prova a trovare fiducia con un mini-break che consiglia a Tassinari di attingere dalla panchina. A 3’15’’ una rubata di Dagnello lancia Trapani dall’altra parte. Il piccolo cesenate è razzente e viene fermato da un fallo. Dopo il 2/2 lo stesso Trapani ruba dalla rimessa ed è ancora 2/2 dalla lunetta per il 12-22. E’ quindi ancora “Arsenio Lupin” a rubar palla e così Dagnello monetizza dai 6,75 il 12-25. A 30’’ entra Terenzi per l’ottimo Dagnello mentre Alessandrini chiude il quarto con la tripla del 17-32. 

Il secondo quarto è molto più equilibrato, anche se Cesena tocca più volta il +20. A 8’18’’ da segnalare il ritorno al canestro di Diego Terenzi dopo rubata di Borsato. Un minuto più tardi la tripla Dell’Agnello scrive il 19-37, seguito poi dall’assist dello stesso numero 3 romagnolo per Chiappelli. Il 19-39 obbliga Jacomuzzi al time out. A 4’02’’, sul 26-41, è invece Tassinari a dare fiato ai suoi con il parziale del quarto sul 9 pari e soprattutto con una zona da registrare. A 2’30’’ Frassineti centra la bomba sui 24’’. E’ 26-44 per i Tigers di coach Tassinari, che a questo punto mette in campo Battisti e Trapani. A 1’45’’ Alessandrini, in avvicinamento, pesca il nuovo +20 rintuzzato immediatamente da Danna dalla linea della carità. A questo punto Alba si prende un minimo di inerzia sul finire di quarto, approfittando anche di alcune sbavature difensive bianconere, come in occasione della troppo facile penetrazione di Danna a mandare le squadre negli spogliatoi sul 36-50.

A 6’43 dalla fine del terzo quarto, sul 6-4 di terzo parziale, arriva il terzo fallo di Chiappelli con una Cesena troppo svagata in difesa. Alba accorcia sul -10, ma a 5’09’’, sul buon giropalla cesenate, Trapani colpisce da 3 per il 44-57. La partita si imbruttisce, ma l’agonismo è alto. Le statistiche al tiro prendono ad abbassarsi. La posta in palio è alta. A 3’13’’ una brutta persa sull’asse Frassineti – Alessandrini ispira il time out di coach Tassinari sullo stantio 36-57. All’uscita dal time out Cesena prende rimbalzo e sul cambio di fronte arriva l’antisportivo su Trapani che in lunetta non raccoglie nulla, così come Frassineti dall’arco nello sviluppo dell’azione successiva. I passi di Tarditi graziano Battisti e compagni ma la mira bianconera è ancora da rivedere. Cesena che dall’altra parte del campo manda in lunetta Danna per il 2/2 che regala ad Alba il 48-57 a 2’13’’. Dell’Agnello cava le castagne da fuoco con un piazzato dalla media e successivamente Trapani si prende, in difesa, il quarto fallo di Danna. I romagnoli sembrano tenere, ma la scarsa lucidità in difesa manda Castellino in lunetta per il 49-59. A 50’’ una magia di Borsato regala il +13, ma un fallo in attacco di Dell’Agnello regala palla ad Alba. Sul 51-61 Jacomuzzi disegna sulla lavagna la rimessa di fine quarto con 5 decimi sul cronometro. Il nulla di fatto manda le squadre all’ultimo mini-intervallo sul 51-61, con Alba capace di rosicchiare 5 punti ai Tigers nei quarti centrali del match. La partita è ancora lunga. 

Reggiani apre l’ultimo quarto con la tripla del -7, ma Dell’Agnello ne fa 5 d’un fiato per il 54-66. Ancora un piazzato di Reggiani per il -10 Alba, ma prova a salire sugli scudi Trapani, con tanta intensità anche nel lavoro sporco. La stanchezza a 7’12’’ si fa sentire sulle gambe cesenati e Tassinari chiama il time out sul 58-66. Serve ancora un ultimo sforzo per indirizzare il match, ma il cronometro pare essere più amico dei langaroli. All’uscita del time out Dell’Agnello folleggia in area per il nuovo +10, ma Danna sfoggia un jumper mortifero. A 5’50’’ ancora Dell’Agnello prova o suonare la carica e trova due liberi, ma la mira è difettosa ed è solamente 1/2 per il figlio d’arte. A 4’57’’ un errore da sotto di Chiappelli propizia a rimbalzo il quinto fallo di Danna su Battisti. Segnali importanti per la truppa di coach Tassinari. A 4’50’’ la tripla di Borsato manda Cesena sul 60-72 e l’impressione è che basti stringere i denti in difesa per portarsi a casa i due punti, ma Coltro pesca la tripla. Borsato non ci sta e rende la pariglia, ma anche Reggiani è caldo dall’arco. Ci prova allora anche Frassineti, ma la mira è sbagliata. A 3’00’’ I Tigers sono sul 66-75,ma Chiappelli in attacco spende il suo quinto fallo.

La tensione si taglia col coltello. Alba perde palla in attacco e Battisti imposta per Dell’Agnello. Il numero 77 cesenate va in lunetta. La palla pesa a 2’31’’, ma Jack è glaciale. E’ 2/2, ma soprattutto 66-77. Arriva però la tripla di Tarditi per il – 8 Alba. Dell’Agnello rpova dall’arco sui 24’’ ma sbaglia. Alba prova di nuovo dai 6,74, ma il rimbalzo regala l’attacco a Cesen, che la perde e dall’altra parte un super Dell’Agnello staca una pera preziosissima. Cesena è sulle gambe e in attacco per l’ennesimo pallone. Questa vola Reggiani in contropiede va per il 71-77 e Coltro, dall’arco, segna il -3 su un’altra persa romagnola. Sul 74-77 a 24’’ dalla sirena Tassinari chiama il minuto di sospensione. L’inerzia è tutta di Alba ed il tifo langarolo sale alle stelle. I bianconeri rimettono dal fondo e Hadzic spende il fallo su Frassineti pagando 2 secondi al cronometro. E’ 0/2 e a 16’’ Battisti manda in lunetta Coltro per il 75-77. Ancora Hadzic a spendere il suo quinto fallo su Frassineti. Mancano 15’’ e Frassineti sbaglia il secondo per andare poi a commettere fallo per fermare il tempo. Per i grigi è antisportivo sul 75-78. Reggiani grazie i Tigers con l’1/2. La rimessa è per Alba, ma dopo il time out chiesto da coach Tassinari. Il tabellone del PalaLanghe recita 76-78 a 12’’ e 6 decimi. Antonietti, sulla rimessa di Coltro segna il pareggio laciando solamente flebili speranze alla vittoria cesenate. A questo punto Frassineti pensa bene di riscattarsi dagli errori ai liberi. E’ suo il buzzer beater col piede sulla linea dei 6,75 con il quale Cesena espugna il PalaLanghe


S.Bernardo Alba - Tigers Cesena 78-80 (17-32, 19-18, 15-11, 27-19)

S.Bernardo Alba: Mattia Coltro 16 (2/4, 3/5), Reggiani Francesco 15 (4/6, 2/5), Luca Antonietti 11 (4/6, 1/6), Andrea Danna 11 (3/6, 0/0), Emanuele Tarditi 9 (3/7, 1/6), Damir Hadzic 8 (3/6, 0/3), Cianci Luigi 4 (2/3, 0/0), Castellino Nicolò 4 (1/1, 0/1), Farina Simone 0 (0/1, 0/0), Eirale Marcello 0 (0/0, 0/0), Cravero Francesco 0 (0/0, 0/0), Filippo Colli 0 (0/0, 0/0). All.: Luca Jacomuzzi. Ass.: Alessandro Sanino.
Tiri liberi: 13 / 18 - Rimbalzi: 45 11 + 34 (Emanuele Tarditi 12) - Assist: 9 (Castellino Nicolò 3)
Tigers Cesena: Giacomo Dell'agnello 21 (6/14, 2/4), Gioacchino Chiappelli 13 (5/8, 1/4), Emanuele Trapani 13 (2/6, 1/2), Matteo Frassineti 8 (2/6, 1/5), Stefano Borsato 8 (1/1, 2/4), Nicolas Alessandrini 7 (2/5, 1/2), Andrea Dagnello 6 (0/1, 2/4), Matteo Battisti 2 (0/0, 0/0), Diego Terenzi 2 (1/1, 0/1), Donato Tedeschi 0 (0/0, 0/0). All.: Davide Tassinari. Ass.: Paolo Ruggeri
Tiri liberi: 12 / 18 - Rimbalzi: 31 7 + 24 (Giacomo Dell'agnello 11) - Assist: 15 (Matteo Battisti 5)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento