menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Botta

Foto Botta

La traversa e l'espulsione condannano il Cesena, la prima al Manuzzi è amara

Prima la traversa di Bortolussi, poi l'espulsione di Munari che complica tutto. La Triestina sbanca il Manuzzi

Tartaglia e Gomez condannano il Cesena alla prima sconfitta in campionato, all'esordio al Manuzzi. Vince 2-0 una smaliziata Triestina, aiutata dalla "frittata" di Munari che allo scadere del primo tempo si fa espellere per doppio giallo. Il Cavalluccio può recriminare per la traversa di Bortolussi sullo 0-0.

Secondo atto del campionato dei bianconeri con un Manuzzi che può accogliere fino a 1000 spettatori. Arriva la corazzata Triestina, battuta in casa dal Matelica all'esordio. In panchina il tecnico è Carmine Gautieri, Lodi e Granoche (ex Cesena) si accomodano in panchina, in campo c'è l'ex bianconero Ligi. Viali dopo il pareggio di Verona lancia la coppia Caturano-Bortolussi con Russini in appoggio. Rigide le misure anti-Covid sugli spalti, tra mascherine e distanziamenti.

La cronaca

Al decimo Triestina pericolosa, sugli sviluppi di un corner stacca Lisi, ma il suo colpo di testa finisce a lato. Gara molto equilibrata con il Cesena che prova a fare la partita, Triestina più attendista. Al 14esimo clamorosa traversa dei bianconeri, Bortolussi imbeccato da Petermann in area, il suo colpo di testa si stampa sul legno. Ma al 17esimo passa la Triestina con Tartaglia che trova il gol dopo un batti e ribatti in area bianconera. Ligi lo serve al centro dell'area e il giocatore alabardato batte Satalino da pochi passi. Il Cesena protesta per una posizione di fuorigioco. I bianconeri accusano il colpo e faticano a reagire. Triestina spigolosa, dopo Ligi finisce sul taccuino dell'arbitro anche Sarno che falcia Russini. Al 33esimo il giallo lo rimedia il terzino destro del Cesena Munari che stende Petrella sul vertice sinistro dell'area di rigore. Al 47esimo l'esterno rimedia il secondo giallo e va sotto la doccia. Un rosso che compica ulteriormente la partita del Cesena, già difficile. Si va al riposo con gli alabardati in vantaggio.

Viali: "Dobbiamo crescere in fretta"

A inizio ripresa Viali toglie Petermann e inserisce Maddaloni per riorganizzare il Cesena che resta a trazione anteriore. Gautieri sostituisce Lambrughi con Rapisarda. Al 52esimo Satalino si salva di piede sul tiro di Maracchi. Capovogimento di fronte con il tiro dalla distanza di Collocolo che si spegne a lato di poco. Un minuto dopo fuori Russini e dentro Sala, in campo anche Aurelio per Favale. Subito un cartellino giallo per Sala che ferma irregolarmente un contropiede alabardato. Al 60esimo Gautieri si gioca la carta Lodi al posto di Maracchi. Al 62esimo Aurelio penetra in area dalla sinistra, palla a Caturano che frana a terra. Per l'arbitro è simulazione e cartellino giallo per il numero 9. Al 64 Gomez raddoppia e chiude il match, l'attaccante sfrutta una grave indecisione del pacchetto difensivo bianconero e batte Satalino da pochi passi. Al 68esimo per la Triestina c'è spazio anche per Granoche, nel Cesena dentro Nanni per Bortolussi e Capellini per Collocolo. Girandola di cambi con la partita che cala di intensità, la Triestina si affida alla tecnica di Ciccio Lodi. Proprio sugli sviluppi di un calcio d'angolo del numero 10, la squadra ospite sfiora per tre volte il gol, Satalino si salva. I bianconeri ci provano fino all'ultimo collezionando corner, ma neanche i quattro minuti di recupero schiodano il risultato, la Triestina vince 2-0 e si conferma candidata ad un campionato di vertice.

Cesena

Satalino, Munari, Ricci, Ciofi, Favale: Collocolo, Petermann, Ardizzone, Russini, Caturano, Bortolussi. Allenatore Viali

Triestina

Offredi, Brivio, Lambrughi, Maracchi, Ligi, Tartaglia, Rizzo, Sarno,Petrella, Giorico, Gomez. Allenatore Gautieri

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento