rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Sport

La delusione di Viali: "Abbiamo tanti giovani ma dobbiamo crescere in fretta"

Il mister ha parlato a margine della sconfitta rimediata dal Cesena nel debutto interno contro la Triestina

William Viali ha parlato a margine della sconfitta rimediata dal Cesena nel debutto interno contro la Triestina. “Il primo tempo è stato molto positivo, sono contento dell’atteggiamento della squadra, che ha seguito alla lettera quello che avevamo preparato. Siamo riusciti a mettere in difficoltà la Triestina in più di una circostanza, poi è chiaro che se al primo episodio si subisce gol vuol dire che c’è qualcosa che non va. Da questo punto di vista dobbiamo fare il salto di qualità: questo è un problema di mentalità. Sotto l’aspetto tattico abbiamo fatto un’ottima gara, mentre sulle palle da fermo dobbiamo crescere tanto: anche a Verona abbiamo subito gol in circostanze simili, quindi sappiamo che dovremo lavorare molto su questo aspetto”.

La cronaca di Cesena-Triestina

Viali ha anche commentato il dato anagrafico, che ha pesato in alcuni momenti chiave: “Sappiamo di avere tanti giovani: questo non è un alibi, ma significa che dobbiamo cercare di crescere in fretta. L’espulsione di Munari è un errore dovuto a questo, ma noi dobbiamo fare in modo che i ragazzi maturino velocemente. Il nostro progetto è sempre stato questo, quindi sapevamo a cosa andavamo incontro e avevamo messo in conto situazioni come quella di oggi”.

Il tecnico ha fatto anche il punto sull’atteggiamento avuto dalla squadra in campo: “Il grande dispiacere di oggi è che abbiamo creato tante situazioni potenzialmente pericolose, ma non siamo riusciti a sfruttarle. Non posso lamentarmi della fase offensiva, perché siamo entrati spesso centralmente creando diverse situazioni come quella della traversa. Detto questo, è vero anche che dobbiamo migliorare sotto il profilo della determinazione necessaria per fare gol. La scelta di tenere Caturano e Bortolussi vicini è studiata per mettere in difficoltà i difensori centrali avversari, che difficilmente hanno punti di riferimento fissi. In questo modo vogliamo creare maggiori traiettorie di gioco”.

Viali ha chiuso la conferenza sottolineando quelle che sono state le mancanze, sia nella partita contro la Triestina, che nella trasferta a Verona: “Abbiamo preparato bene la partita, potevo chiedere poco di più ai ragazzi. Il problema è che alla fine vanno in vantaggio gli altri e questo non va bene: in un certo senso possiamo dire che ci è mancata un po’ di anima per raggiungere il risultato. Facendo così bene è inaccettabile andare sotto, o come accaduto a Verona farsi raggiungere in un momento positivo della partita”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La delusione di Viali: "Abbiamo tanti giovani ma dobbiamo crescere in fretta"

CesenaToday è in caricamento