Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

Tassa di scopo a Cesenatico, Drudi (Pd): "Ci aspettiamo la smentita del sindaco"

"Attraverso un comunicato stampa diffuso nei giorni scorsi, il Movimento 5 Stelle attraverso il suo rappresentante in Consiglio Comunale ha anticipato che nel bilancio di previsione l’Amministrazione Buda avrebbe previsto l’introduzione di una tassa di scopo"

"Attraverso un comunicato stampa diffuso nei giorni scorsi, il Movimento 5 Stelle attraverso il suo rappresentante in Consiglio Comunale ha anticipato che nel bilancio di previsione, che presumibilmente sarà illustrato al Consiglio nel mese di settembre, l’Amministrazione Buda avrebbe previsto l’introduzione di una tassa di scopo, finalizzata a pagare le rate del contratto di leasing, stipulato dal Comune di Cesenatico per pagare il costo sostenuto per la realizzazione del nuovo Polo Scolastico di Villamarina".

A parlare è Mario Drudi, segretario del Partito Democratico di Cesenatico.

"Papperini, nella sua nota, oltre a dare l’annuncio per conto terzi, snocciola una serie di cifre riguardo al costo sostenuto per l’investimento, ma soprattutto anticipa l’ammontare che il Comune si prefiggerebbe di introitare annualmente con la nuova tassa di scopo. Ad oggi, il bilancio di previsione 2014 del Comune non è stato ancora consegnato ai gruppi presenti in Consiglio Comunale e per quanto ci risulta, nonostante sia già passata buona parte dell’anno a cui il bilancio si riferisce, non è stato condiviso con le associazioni di categoria e i comitati di quartiere cittadini".

"A questo punto ci aspettiamo una smentita da parte del Sindaco, se quanto anticipato dal M5S non corrisponde a verità. Nel caso in cui non fosse così, ci rivolgiamo fin da ora al Sindaco, al Presidente del Consiglio Comunale e al Segretario Comunale dottoressa Pamela Costantini, affinché intraprendano iniziative adeguate che spieghino in modo chiaro, come e da parte di chi, sono state divulgate queste informazioni, che privilegiando solo una forza politica, mortificano il Consiglio Comunale, i gruppi consiliari, le associazioni di categoria e i comitati di quartiere, trattati come “ figli di un Dio minore" ha detto Drudi.

"In merito all’adozione dell’imposta di scopo, ci riserviamo di esprimere un giudizio approfondito nel momento in cui entreremo in possesso del bilancio, se non che, qualora così fosse,  si rafforzerebbe la nostra preoccupazione per il modo in cui è guidata la nostra città, senza progetti e la minima condivisione nelle scelte" ha concluso il segretario del PD cesenaticense.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassa di scopo a Cesenatico, Drudi (Pd): "Ci aspettiamo la smentita del sindaco"

CesenaToday è in caricamento