rotate-mobile
Politica

Si valuta la cessione per le azioni di Hera, Face, Start Romagna e Terme S. Agnese

La Giunta ha esaminato le analisi elaborate dal Gruppo Tecnico, e tra le partecipazioni considerate come alienabili, ha individuato quali partecipazioni considerare alienabili

Ha concluso il suo lavoro il gruppo tecnico – composto dal settore Servizi Economico-Finanziari insieme all’unità di progetto intersettoriale “Governance partecipate” -  incaricato di verificare le condizioni per la vendita di quote azionarie di proprietà del Comune, sulla base delle indicazioni fornite dal Consiglio Comunale con la delibera 213 dell’aprile scorso.

Martedì mattina, la Giunta ha esaminato le analisi elaborate dal Gruppo Tecnico, e tra le partecipazioni considerate come alienabili, ha individuato quali partecipazioni considerare alienabili: si tratta di quella di Hera spa (fino al limite delle azioni non vincolate nel patto di sindacato), di quella di FACE spa, di quelle di Start Romagna spa e di quelle di Terme S. Agnese spa già definite. 

A darne notizia sono il Sindaco Paolo Lucchi e il Vicesindaco Carlo Battistini con una lettera inviata ai capigruppo e ai consiglieri comunali , e in particolare ai membri della 1° Commissione consiliare, in vista della riunione convocata per questa sera in cui si discuterà proprio di questo tema. Nella loro lettera Sindaco e Vicesindaco forniscono il quadro delle partecipazioni detenute dal Comune di Cesena e, ricordando i motivi che hanno portato a intraprendere questo percorso, illustrano i criteri che hanno portato la Giunta a individuare le quote azionarie da mettere in vendita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si valuta la cessione per le azioni di Hera, Face, Start Romagna e Terme S. Agnese

CesenaToday è in caricamento