Politica

Regione, Lia Montalti (Pd): "Sostenere le categorie più colpite dal Dpcm"

La consigliera regionale ha firmato una risoluzione che impegna la Giunta a sostenere i lavoratori e le categorie penalizzate dall’ultimo DPCM

La consigliera Lia Montalti, unitamente al Gruppo assembleare del PD in Regione, ha firmato una risoluzione che impegna la Giunta a sostenere i lavoratori e le categorie penalizzate dall’ultimo DPCM.

“Le misure prese dal Governo per garantire la necessaria sicurezza sanitaria di tutta la comunità, hanno interessato diverse categorie di lavoratori, che rischiano di essere messe in crisi, anche perché il decreto ‘Ristori’ si è dimenticato di alcuni importanti settori – spiega Montalti –: per questo abbiamo deciso di intervenire subito in Regione”.

Prosegue la consigliera dem: “Con la risoluzione presentata e approvata ieri chiediamo che il Governo eroghi i finanziamenti previsti da ‘Ristori’ immediatamente, in conto corrente, per aiutare da subito esercenti e lavoratori. Ma questo non basta: fornitori, distributori e altre categorie rischiano di rimanere fuori da questi aiuti ed è importante che intervenga la Regione”.

“I 10 milioni che il Presidente Bonaccini ha annunciato oggi durante l’Assemblea Legislativa sono un primo passo per essere vicino a tutte le categorie, in particolare quelle rimaste fuori da ‘Ristori’ – ricorda la consigliera –: dobbiamo essere vicini e dare massima attenzione anche ai gestori di palestre e piscine, operatori dell’intrattenimento e dello spettacolo ma anche al terzo settore e agli imprenditori dello spettacolo e dell’intrattenimento. Continuiamo ad impegnarci per sostenere chi in questo momento sta scontando un prezzo alto per la battaglia contro il COVID”.

Recentemente la consigliera ha anche lanciato un canale informativo via Telegram, https://t.me/LiaMontaltiRegione ed è attiva praticamente ad ogni ora sulla sua pagina ufficiale su Facebook e via WhatsApp al 379.1025519.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Lia Montalti (Pd): "Sostenere le categorie più colpite dal Dpcm"

CesenaToday è in caricamento