Pd, la sezione di Savignano ha un nuovo segretario

La candidatura di Amadori ha raccolto da subito ampissimo consenso fra gli intervenuti all'assemblea, tanto che al termine ha conseguito l'unanimità dei voti espressi eccezion fatta per una scheda bianca

Alberto Amadori è il nuovo segretario del pd di Savignano. Si è tenuta giovedì sera l'assemblea congressuale del partito savignanese che ha eletto il medico classe 1960 come successore del precedente segretario Nicola Dellapasqua. Amadori, nel decennale dalla fondazione del Pd,è il suo quarto segretario. La candidatura di Amadori ha raccolto da subito ampissimo consenso fra gli intervenuti all'assemblea, tanto che al termine ha conseguito l'unanimità dei voti espressi eccezion fatta per una scheda bianca. La necessità di un partito aperto, fuori dagli schemi tradizionali e vicino alle istanze della comunità, che sappia parlare di Savignano non di sé stesso: questi i temi della presentazione con cui Amadori ha inaugurato la sua candidatura.

“Voglio ringraziare tutti gli iscritti che hanno espresso fiducia in me e in primo luogo il segretario uscente Nicola Dellapasqua per il lavoro svolto fino a ora e per l’aiuto che insieme alla segreteria ed al consiglio direttivo continuerà a dare- dichiara il neo segretario - Noi vogliamo continuare l’azione del Pd, che in una logica di superamento delle ideologie e degli apparati sappia cogliere e rappresentare i bisogni e le istanze dei cittadini della comunità locale e nazionale, all’insegna della partecipazione, del dialogo e della condivisione che vogliono essere e rimanere i nostri punti di riferimento". Oltre alla candidatura di Amadori l'assemblea savignanese si è espressa con la votazione per il segretario territoriale in cui la mozione unitaria di Landi ha ottenuto larga adesione, oltre che l'unanimità dei voti espressi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento