Lucchi a Salotto Blu: "Riconsegno una città coesa che guarda al futuro"

Il primo cittadino ha presentato nel corso della trasmissione condotta da Mario Russomanno alcune riflessioni di attualità

Il sindaco di Cesena, Paolo Lucchi, non più candidabile per avere già svolto i due mandati previsti dalla legge, si appresta a lasciare il suo ufficio. Intervistato da Mario Russomanno nel corso della trasmissione "Salotto Blu", il primo cittadino ha presentato alcune riflessioni di attualità: "In questi ultimi anni la situazione politica è evoluta nei tempi e modi che tutti conoscono. La sinistra nella quale mi sono sempre riconosciuto è in difficoltà in Italia e in Romagna, la crisi del Pd lo testimonia".

"Ciò nonostante ritengo che i cesenati abbiano conservato fiducia nella amministrazione locale, la nostra è città abituata a partecipare, discutere e programmare il futuro - prosegue Lucchi -. Nel quale ci sarà, ad esempio, il nuovo ospedale che avrà vocazioni specifiche, diverse da quello forlivese e che sarà al servizio della intera Romagna". La trasmissione andrà in onda martedì alle 23 e15.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento