menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Legge sui piccoli comuni, "Ecco le opportunità di sviluppo per il territorio"

La senatrice cesenate Mara Valdinosi (Pd) commenta l'approvazione definitiva in Senato della Legge Realacci sui piccoli comuni

“L'Italia dei borghi, dei piccoli centri abitati, è il cuore dell'identità del nostro Paese. E se negli ultimi anni gli enti locali più piccoli hanno sofferto per i tagli e i vincoli di bilancio, ora arriva un importante provvedimento che ridarà slancio a una nuova progettualità, a nuove possibilità di sviluppo per questi territori”. Così la senatrice cesenate Mara Valdinosi (Pd) commenta l'approvazione definitiva in Senato della Legge Realacci sui piccoli comuni.

"Una legge che coinvolge in pieno il nostro territorio provinciale - aggiunge la parlamentare democratica - visto che abbiamo ben 15 Comuni sotto i cinquemila abitanti: Borghi, Civitella di Romagna, Dovadola, Galeata, Modigliana, Montiano, Portico e San Benedetto, Premilcuore, Rocca San Casciano, Roncofreddo, Santa Sofia, Sarsina, Sogliano, Tredozio e Verghereto. Tutti questi municipi potranno beneficiare delle risorse messe a disposizione dalla legge: 100 milioni di qui al 2023. Lo stanziamento destinato esclusivamente ai piccoli Comuni segna una storica inversione di rotta a favore delle aree interne; con queste somme e con le altre misure previste dalla legge si potrà avviare un lavoro fondamentale per portare nuovi servizi nei piccoli comuni ed evitare il fenomeno dello spopolamento".

"I fondi previsti dalla legge, infatti, possono essere impiegati per implementare servizi sociali e ambientali, vogliono dare una spinta all'innovazione portando la banda ultra-larga anche nei territori periferici e poi spazio agli interventi di riqualificazione dei centri storici, al miglioramento dei trasporti, alla tutela idrogeologica e a quelle azioni utili a sviluppare l'identità culturale delle piccole comunità e a valorizzare le produzioni agroalimentari - continua -. A tal proposito vorrei ricordare che il 93% dei prodotti Dop e Igp insistono sui piccoli comuni così come il 79% dei vini di maggior qualità. I piccoli comuni sono lo scrigno di tante eccellenze italiane, agroalimentari e non solo, sostenerli con una legge organica come questa vuol dire investire sul futuro dell'Italia e sui diecimilioni di italiani che in queste zone vivono”.

Nei prossimi 180 giorni sarà approvato il Piano nazionale per la riqualificazione dei piccoli comuni e questo sarà lo strumento operativo con cui dare impulso alla riqualificazione. “Un ruolo di primo piano lo avranno i sindaci e le amministrazioni pubbliche - conclude Valdinosi - è attraverso la progettualità che sarà elaborata a livello territoriale che sarà possibile cogliere le opportunità messe a disposizione dalla legge”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento