menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'incontro del Pd e il punto sulle infrastrutture, il sindaco Baccini: "Vuoto di memoria sulla E45?"

Il primo cittadino di Bagno di Romagna: "Nel confronto sul futuro delle infrastrutture sulla E45 c'è stato un vuoto di memoria o distrazione?"

A seguito del confronto interno al PD sul tema del futuro delle infrastrutture romagnole che si è tenuto a Cesena, organizzato dal consigliere regionale Massimo Bulbi ed alla presenza del Ministro Paola De Micheli, dell’assessore regionale Andrea Corsini e di Sindaci dei Comuni romagnoli, tra cui anche i delegati provinciali alla viabilità, interviene sull’argomento il Sindaco di Bagno di Romagna Marco Baccini, che nota alcune gravi omissioni di contenuto. "Ho notato con interesse l’iniziativa del PD di concentrare una riflessione sul tema delle infrastrutture romagnole, ma nel seguirne gli esiti sui media ne sono rimasto molto deluso e preoccupato per le Comunità e le imprese della Valle del Savio.

"Non sono certamente nella posizione di entrare nelle logiche del PD né voglio esserlo – precisa Marco Baccini – ma nel momento in cui le più importanti istituzioni del Governo, della Regione e della Provincia intervengono su temi strategici per le comunità ed i territori con l’ambizione di dettare gli indirizzi programmatori per i prossimi 15 anni, la questione esce dai confini del partito e diventa di interesse generale, tanto più in un momento come questo in cui è prioritario delineare progetti seri e concreti per far fare a questo territorio ed al Paese un salto di qualità". Nel leggere le priorità dibattute al confronto, invece, noto che tra i vari temi emersi (lotto zero della secante, metropolitana, strade provinciali e qualche timido accenno alla viabilità dell’appennino), non emerge quella che dovrebbe una delle priorità maggiori di questo territorio, ovvero l’E45".

"Questo vuoto – continua il Sindaco di Bagno di Romagna – mi pare tanto più sconcertante dopo la vicenda del Ponte Puleto e dei problemi che quella chiusura ha fatto emergere e tutt’ora irrisolti. Io non posso credere che i rappresentanti delle Istituzioni intervenuti non sappiano che l’E45 è prima di tutto un asse strategico per il collegamento tra nord e sud Italia. Che in secondo luogo è un asse fondamentale per l’interconnessione turistica ed economica tra Emilia-Romagna, Toscana ed Umbria. Che proprio questa interconnessione è ogni giorno a rischio interruzione per la mancanza di collegamenti secondari, come la vicenda del Puleto ha messo in luce, peraltro aggravati ulteriormente dall’interruzione al traffico della SP 137 per Verghereto a causa di una grossa frana che prosegue dal 13.05.2019 e dai gravi problemi strutturali accertati sulla SP 142 dei Mandrioli (unica altra alternativa di collegamento con la Toscana), che ne limitano la percorribilità dal 2.05.2020, con evidenti danni all’economia ed al turismo del territorio. A ciò si aggiunga il problema della totale riapertura della Ex 3bis Tiberina tra Verghereto e Valsavignone e le numerose interruzioni e deviazioni sull’asta della E45".

Continua Baccini: "Una situazione che non riguarda i Comuni di confine, che ne subiscono comunque i maggiori danni e disagi economici, ma l’intero tessuto socio-economico della Valle del Savio e della Romagna sino alla costa.Insomma, una questione che deve stare tra le priorità infrastrutturali dell’intera Regione. Mi chiedo in che modo questo enorme problema non sia stato affrontato in un confronto che ha avuto come obiettivo quello di individuare i cardini della programmazione infrastrutturale per i prossimi 15 anni. Mi auguro che il Ministro De Micheli, nella sintesi che Le compete, abbia ben chiari i problemi da risolvere connessi alla E45, che abbiamo più volte segnalato e spiegato. Sicuramente, questa omissione che ritengo non giustificabile, fa sentire le nostre Comunità sole e lontane e come Istituzioni locali ci fa capire che dobbiamo continuare a lavorare tanto per far comprendere la gravità di problemi che in un Paese “normale” sarebbero già risolti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento