Politica

Discarica della Busca, il M5S chiede una commissione tecnica straordinaria

Il Movimento 5 Stelle di Cesena chiede una commissione tecnica straordinaria formata da esponenti della maggioranza, dell'opposizione e da tecnici competenti e qualificati

Mentre proseguono le indagini della Procura di Forlì sulla discarica della Busca, il Movimento 5 Stelle di Cesena chiede una commissione tecnica straordinaria formata da esponenti della maggioranza, dell'opposizione e da tecnici competenti e qualificati, per stabilire in maniera trasparente e condivisa, il piano di messa in sicurezza e di controllo della discarica stessa. I pentastellati guardano inoltre al "Piano dei Rfiuti 2014-2024".

"Una volta decisa la chiusura definitiva della Discarica, va previsto cosa fare dei rifiuti - evidenziano -. Per il MoVimento 5 Stelle di Cesena la risposta non può essere l'inceneritore di Hera a Forlì: il Sindaco Lucchi deve smettere di porre gli interessi di Hera prima di quelli dei Cesenati.  È ormai ora di concludere questa ridicola sperimentazione della raccolta differenziata. La completa raccolta differenziata porta a porta è ormai realizzata con successo da decine di anni in tante città della Romagna, dell’Emilia, del Centro Italia e di tutto il mondo".

"PROGETTO RIFIUTI ZERO 2014-2024: 10 anni per la Cesena del futuro” - "Nell’aeroporto di Roma Fiumicino hanno l’obiettivo di raggiungere in breve l’80% di raccolta differenziata, a Parma in 2 anni hanno raggiunto il 66,5% - premettono i "5 Stelle" -. Cesena è ormai pronta a ottenere questi risultati e a puntare entro il 2018 a raggiungere l’80% e oltre di raccolta differenziata, nell’ambito della strategia “Rifiuti Zero” da raggiungere nel 2024".

INNOVAZIONE TECNOLOGICA E AIUTI ALLE PICCOLE IMPRESE - "Cesena può puntare a essere una città modello per il trattamento e il riuso dei rifiuti - evidenziano i "grillini" -. Sono attività che possono facilmente produrre occupazione e prosperità per centinaia di famiglie. È indispensabile l’impegno del Comune nel favorire la nascita e lo sviluppo delle piccole imprese che operano nel settore del riciclo e della trasformazione dei rifiuti. Questa è l’unica reale e immediata alternativa alle discariche e agli inceneritori tanto cari a Hera, per i grandi profitti che procurano. In qualità di portavoce dei Cesenati proponiamo al Sindaco Lucchi di avviare immediatamente, grazie alla Commissione Tecnica Straordinaria, un percorso capace di coinvolgere i cittadini come protagonisti principali e orgogliosi di questo progetto, che mira a lasciare in eredità ai nostri figli e ai nostri nipoti una città migliore".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica della Busca, il M5S chiede una commissione tecnica straordinaria
CesenaToday è in caricamento