menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Salvini a Cesenatico

Salvini a Cesenatico

Critiche al sit-in anti-immigrati, la Lega espelle il vicesindaco di Cesenatico

“Nulla di personale, ma l’epilogo di questa sgradevole vicenda non poteva essere diverso”, commenta il segretario provinciale Jacopo Morrone.

Il vicesindaco di Cesenatico, Vittorio Savini, eletto nelle fila Lega Nord, è stato espulso dal partito. La decisione è stata presa lunedì sera dalla segreteria nazionale del Carroccio alla luce delle dichiarazioni rese sulla stampa dal vicesindaco di Cesenatico Vittorio Savini in merito alla manifestazione di domenica scorsa contro la presenza di immigrati clandestini nella località rivierasca.  L'espulsione è stata deliberata all'unanimità per “gravi ragioni che compromettono l’immagine politica del movimento”.

La decisione ufficiale è avvenuta a seguito di un confronto tra il segretario nazionale Gianluca Pini e il segretario federale Matteo Salvini i quali hanno convenuto "che la posizione di Savini, scorretta nei modi e nella sostanza, non fosse più compatibile con la sua adesione al Movimento". “Nulla di personale, ma l’epilogo di questa sgradevole vicenda non poteva essere diverso”, commenta il segretario provinciale Jacopo Morrone.

Conclude Morrone: "Abbiamo già comunicato al sindaco Roberto Buda, dal quale ci aspettiamo la massima correttezza nei confronti del Movimento e degli elettori, il nominativo con il quale intendiamo continuare ad essere presenti in Giunta essendo la Lega Nord uno dei pilastri di questa amministrazione oltre che un attore politico di primo piano sullo scenario nazionale. Siamo certi che il cambio verrà effettuato in tempi rapidissimi”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento