Case popolari, Comitato difesa sociale: "Il Comune svende gli ex alloggi"

L'allarme arriva dal Comitato difesa sociale di Cesena. “La giustificazione del "fare cassa" non reggerebbe nemmeno se il ricavato della vendita fosse destinato allo sviluppo ed alla qualificazione del patrimonio ERP (clausola non indicata nel bando a differenza di bandi passati)"

Foto di repertorio

“Mentre sindaco e assessore nelle loro note esprimono rammarico e sofferenza per i 400 sfratti all'anno, e mentre indicono incontri sull'"impoverimento", l'amministrazione comunale si dedica alacremente alla s-vendita di ben 5 alloggi ex ERP e di 3 unità immobiliari di interesse storico, che saranno tutti messi all'asta a marzo 2015. Ci risulta difficile capire come l'amministrazione di questa città possa pensare di risolvere l'emergenza abitativa continuando a s-vendere il patrimonio immobiliare pubblico”. L'allarme arriva dal Comitato difesa sociale di Cesena.


“La giustificazione del "fare cassa" non reggerebbe nemmeno se il ricavato della vendita fosse destinato allo sviluppo ed alla qualificazione del patrimonio ERP (clausola non indicata nel bando a differenza di bandi passati), ma ancor più non regge di fronte a spese folli volute dall'amministrazione – continua la nota del Comitato  - quali 10 milioni di euro per l'installazione in città di 400 telecamere con cui dimostra di cavalcare l'ondata securitario-leghista invece di preoccuparsi di risolvere i problemi reali degli abitanti di Cesena quali lavoro, casa, reddito, salute”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento