Lunedì, 27 Settembre 2021
Politica

Casa per richiedenti asilo a Martorano, la Lega: "Solo propaganda della giunta"

"E' evidente l'uso strumentale che se ne fa in contrapposizione, guarda caso, con quel che accade a Borello. Nasce di qui l'idilliaco quadretto di Martorano, certamente gradito alla Giunta"

"E’ davvero tutta rose e fiori la situazione a Martorano? Le notizie comparse nei giorni scorsi nei media cesenati,tesi a mostrare come i richiedenti asilo siano “accolti a braccia aperte” nell’”isola felice di Martorano” stride non poco con segnalazioni che vanno in senso opposto e contrario. Di certo, questa esperienza non è arrivata sui media per caso. E’ evidente l’uso strumentale che se ne fa in contrapposizione, guarda caso, con quel che accade a Borello. Nasce di qui l’idilliaco quadretto di Martorano, certamente gradito alla Giunta cesenate e a tutti i satelliti che orbitano intorno al business dei “richiedenti asilo’, ma che spiega molto poco della realtà”: è quanto dice la Lega Nord sulla recente presentazione del centro di accoglienza di Martorano.

“Piacerebbe infatti capire chi siano questi stranieri citati come “profughi”, con quell’erronea attribuzione di uno status di cui questi soggetti non possono ancora godere e che, tuttavia, trae in inganno le anime belle dell’accoglienza ‘senza se e senza ma’. E davvero si vorrebbe capire da cosa fuggano questi ventenni ben piazzati, che abbandonano parenti e famiglie nei paesi di origine. Non ci risultano guerre in Guinea e che sta succedendo in Pakistan di così grave? Certo, se questi stranieri frequentano la parrocchia e hanno donato 2 euro ai terremotati, come gli zuccherosi articoli narrano, allora tutto è scusato! E non è di poco conto, a questo proposito, il fatto che li ospiti una cooperativa che fa parte di un gruppo assai gettonato, a quanto è dato di sapere, nel capo del welfare. Giammai quindi ci sia chi possa pensare che il “mix“ non sia più che perfetto, con addirittura questi giovani stranieri che “si cucinano il cibo da soli”,  altro che i bamboccioni nostrani! La verità è che la Giunta comunale e il Pd locale stanno strumentalizzando in modo vergognoso una situazione di disagio, illegalità e degrado dilagante, che non ha nulla a che fare con il razzismo e l’intolleranza. Una situazione che nasce da un’amministrazione disattenta che non ha capacità, né strumenti culturali per capire e risolvere i problemi. Un’amministrazione che insegue l’effimero e i desideri di lobby ultraminoritarie, usa il pugno di ferro con chi dissente, impone progetti impopolari e soprattutto utilizza sapientemente la macchina della propaganda. Un mix davvero indigesto."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa per richiedenti asilo a Martorano, la Lega: "Solo propaganda della giunta"

CesenaToday è in caricamento