Martedì, 26 Ottobre 2021
Politica

Bilancio 2020, Confartigianato: "Il welfare di comunità una risorsa per Cesena"

Espone Giampiero Placuzzi, vicesegretario Confartigianato Cesena: "C’è l’esigenza seria a Cesena e nel territorio di contribuire a innovare l’attuale sistema di welfare

Nel bilancio preventivo 2020 del comune di Cesena, che verrà approvato in Consiglio comunale, Confartigianato ha chiesto all’amministrazione comunale "di agire in senso innovativo e propulsivo, favorendo anche politiche e interventi che incentivino la crescita, in modo particolare alimentando il welfare e la leva turistico-culturale di Cesena e del territorio comprensoriale, in una logica di promozione unitaria, nell'ambito di Destinazione Romagna". Espone Giampiero Placuzzi, vicesegretario Confartigianato Cesena: "C’è l’esigenza seria a Cesena e nel territorio di contribuire a innovare l’attuale sistema di welfare sostenendo sperimentazioni che sappiano attivare risposte più efficaci, efficienti ed eque, rafforzando la dimensione comunitaria, coinvolgendo la società, le imprese e i cittadini in processi partecipati e rendendo così maggiormente incisiva, stabile e sostenibile l’innovazione prodotta".

"Il welfare - sostiene Placuzzi - può diventare un motore di crescita sociale e sviluppo economico. La sfida a livello locale è creare e potenziare un nuovo welfare di comunità con l’obiettivo di fornire i servizi richiesti dalle famiglie e dai lavoratori. Confartigianato è impegnata attivamente in progetti di rete, diffondendo nuove esperienze di welfare aziendale come strumento di benessere per i lavoratori artigiani e non solo e come strumento di competitività aziendale e del territorio. Quanto alla leva turistico-culturale, è una risorsa straordinaria di Cesena,  del territorio provinciale e romagnolo da promuovere con
percorsi integrati e unitari in modo da metter insieme le eccellenze culturali e artistiche che costituiscono il tesoro Romagna. Ne trarrebbero giovamento in termini di attrattività i nostri gioielli cittadini, Biblioteca Malatestiana in testa con benefici notevoli per tutto l’indotto".

"Queste due azioni virtuose vanno condotte in un ambiente che possa sostenerle, vale a dire reso più favorevole al fare impresa attraverso interventi che abbiamo richiesto negli ambiti fiscale, tributario, di snellimento burocratico e, soprattutto, di creazione di politiche incentivanti, senza i quali il bilancio rischia di irretirsi in un mero esercizio contabile", conclude.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio 2020, Confartigianato: "Il welfare di comunità una risorsa per Cesena"

CesenaToday è in caricamento