menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ampliamento del Montefiore, Di Placido: "Si sacrifica il centro storico"

"Per intercettare clienti dalle zone limitrofe a Cesena (tutto da dimostrare, peraltro), si sacrifica il centro storico, mortificandolo", attacca Di Placido

Sull'ampliamento del Centro Montefiore dice la sua anche il liberaldemocratico Luigi Di Placido. "Ci pare di capire che il raddoppio della struttura sarà la soluzione a tutti i problemi della città - esordisce -. Non ci stupisce, anzi fa riflettere, che sia partita la gara a chi difende di più e meglio il progetto: si dice che aiuterà il Centro Storico a risollevarsi perché non è in competizione, attirerà nuovi clienti dalle zone limitrofe, aumenterà l’offerta commerciale. Insomma, un “miracolo” del quale dovremmo essere tutti felici".

"Per intercettare clienti dalle zone limitrofe a Cesena (tutto da dimostrare, peraltro), si sacrifica il centro storico, mortificandolo - attacca -. Perché nessuno ci venga a raccontare che Centro Montefiore e Centro Commerciale possono vivere in sinergia: abbiamo la sensazione che per qualcuno la sinergia dovrà essere parcheggiare al Montefiore, fare lì i proprio acquisti, poi prendere la navetta ed andare a fare una passeggiata in Centro. Senza parlare di altre zone vicine al Montefiore, che saranno ugualmente se non addirittura maggiormente colpite da questo ampliamento (è lo stesso Sindaco Lucchi ad ammetterlo)".

"A fronte di una spesa di 5,5 milioni per la costruzione della nuova caserma dei Carabinieri (per quella della Polizia di Stato possiamo aspettare, vero sindaco? Tanto al Caps non c’è niente da ampliare), Conad investirà 40 milioni - continua -. Crediamo non serva altro per capire chi fa il vero affare: se spendi 5,5 milioni per avere la possibilità di investirne 40, sai già che quei 5,5 milioni sono nulla rispetto al ritorno economico che ti arriverà. Se poi, oltre all’ampliamento del centro commerciale vero e proprio, hai anche la possibilità di trasformare da residenziale a direzionale qualche migliaio di metri quadri, hai veramente fatto bingo (non avremo dato una ulteriore idea alla direzione Conad?). Hai fatto bingo perché, guarda caso, si parla del trasferimento della Direzione AUSL Romagna al Montefiore, con i nuovi spazi messi prontamente a disposizione. Spazi che oggi non esisterebbero. Un altro “mattoncino” del ritorno economico di chi investe. Alla faccia del libero mercato".

"La Conad fa il suo mestiere, ci mancherebbe, e lo fa molto bene - osserva -. Il proprio mestiere, invece, lo fa un po’ meno bene chi si piega in maniera totalmente passiva a queste logiche, e pretende di spacciarle come funzionali allo sviluppo della città. Poteva poi mancare l’annuncio di nuovi posti di lavoro? Saranno 100, numero tondo che fa sempre effetto. Peccato ci si dimentichi di calcolare quanti posti di lavoro si perderanno a causa di questo progetto. Temiamo saranno molti, fino a raggiungere un saldo negativo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento