menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di una lettrice (Sara)

Foto di una lettrice (Sara)

Vento molto forte e mare agitato: scatta l'allerta meteo della Protezione Civile

Le ripercussioni più evidenti si avranno nelle zone costiere, dove il mare sarà molto mosso, ma anche nelle zone dell'entroterra bisognerà fare attenzione

La Protezione Civile regionale ha comunicato l’attivazione della ‘fase di attenzione’ per il territorio romagnolo dalle ore 18 di martedì fino alle ore 16 di mercoledì. Il provvedimento è stato preso alla luce delle previsioni meteo, che indicano l’arrivo di un’ondata di maltempo caratterizzata da forti raffiche di vento: si prevede che la velocità media arrivi intorno a 60 km/h (33 nodi), con raffiche di circa 80 km/h (43 nodi).

ZONE COSTIERE - Le ripercussioni più evidenti si avranno nelle zone costiere, dove il mare sarà molto mosso, ma anche nelle zone dell’entroterra bisognerà fare attenzione: le forti raffiche di vento potrebbero provocare danni a tettoie, pergolati, tensostrutture, rottura e caduta di rami,  alberi, pali, segnaletica ecc. Anche la circolazione stradale potrebbe subire intralci  per la presenza di materiali trasportati dal vento e potrebbe risultare difficoltosa per particolari categorie di veicoli quali mezzi telonati, roulotte, autocaravan, autocarri ecc.
 
ATTENZIONE - I servizi comunali sono già allertati per entrare immediatamente in azione in caso di necessità. Ai cittadini si raccomanda di fissare eventuali strutture e oggetti posti all’aperto che possano essere danneggiate, e di seguire le raccomandazioni stilate dalla Protezione Civile, che possono essere consultate collegandosi al seguente indirizzo: https://www.protezionecivile.emilia-romagna.it/allerte-regionali

A CESENATICO - Chiudono le porte vinciane causa maltempo (leggi la notizia)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento