Meteo, sbalzi termici: temperature in picchiata e la neve sfiora la città

Il cambiamento atmosferico si è manifestato prima sulla costa, con rovesci sparsi di breve durata, a carattere di "neve tonda" a macchia di leopardo, e quindi sul resto del territorio

Da EMILIA ROMAGNA METEO

Dalla mite Immacolata alla picchiata verso il basso delle temperature. Sono gli effetti del nucleo di aria fredda arrivato nella nottata tra venerdì e sabato sulla Romagna. Il cambiamento atmosferico si è manifestato prima sulla costa, con rovesci sparsi di breve durata, a carattere di "neve tonda" a macchia di leopardo, e quindi sul resto del territorio. La "neve tonda" o graupel è un fenomeno che avviene quando i fiocchi di neve, durante la loro caduta, tendono a sciogliersi per via dell’incontro con uno strato d’aria un po’ più calda, prossimo allo zero. I fiocchi, non sciogliendosi completamente, tendono ad "arrotolarsi" su loro stessi, formando delle palline morbide.

Se in pianura è prevalsa la pioggia, a tratti mista a neve, la dama bianca ha fatto la sua apparizione nelle primissime colline, imbiancando al di sopra dei 50 metri. Lungo l'autostrada A14 i mezzi spazzaneve erano comunque pronti ad intervenire in caso di intensificazione delle precipitazioni. La tendenza è per un rapido miglioramento delle condizioni atmosferiche. Il raffreddamento temporaneo. Da domenica pomeriggio subentreranno correnti miti in quota per l'avvicinarsi di una perturbazione atlantica, che si manifesteranno sul crinale appenninico con raffiche tra 70 e 90 chilometri orari. Seguirà una fase perturbata, piovosa in quota, mentre la pianura dovrebbe esser al riparo dalle precipitazioni per effetto dei venti di Garbino. La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato per domenica un'allerta meteo "arancione" per vento e "gialla" per "stato del mare", "criticità idraulica e idrogeologica". Si segnalano anche condizioni di mare molto mosso (altezza dell'onda attorno a 2m al largo) con onda di provenienza da sud-est.

Per chi si dovesse mettere in viaggio verso nord è opportuno che faccia attenzione alle previsioni meteo. La Protezione Civile informa che "nella prima parte della giornata sono previste precipitazioni a carattere nevoso ad iniziare dai rilievi centro-occidentali in estensione alle zone di pianura tra Modena e Piacenza. Saranno interessate da deboli nevicate anche le zone collinari del bolognese. Dal tardo pomeriggio correnti calde tenderanno a convertire le precipitazioni da neve a pioggia sui rilievi, mentre nelle valli e nella pianura ci sarà alta probabilità di fenomeni di pioggia che gela". Domenica il cielo in Romagna si presenterà irregolarmente nuvoloso, con possibilità di piogge in serata. Lunedì sarà una giornata grigia, ma con piogge sui rilievi, con temperature in deciso aumento e massime che potranno raggiungere i 15°C sulla costa sotto l'effetto dei venti dai quadranti meridionali. Per il resto della settimana, informa l'Arpae, "flussi sud-occidentali associati alla presenza di un minimo depressionario in azione sul Mediterraneo occidentale determineranno condizioni di tempo lievemente perturbato", specie sul settore centro-occidentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

Torna su
CesenaToday è in caricamento