menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lunedì perturbato: neve abbondante sull'ovest Emilia, in Romagna pioggia e raffiche di scirocco. Diversi interventi dei Vigili del Fuoco

In Romagna il richiamo mite innescato dalla profonda depressione che si gettata sul Tirreno ha fatto impennare la colonnina di mercurio anche oltre i 10°C.

Emilia Romagna spezzata in due dal maltempo. Nell'estremo settore occidentale, tra il Piacentino e il Parmense, la neve ha causato parecchi disagi anche in pianura, mentre in Romagna è arrivata nella tarda mattinata di lunedì la perturbazione annunciata anche dalla Protezione Civile attraverso un'allerta meteo. Temperature tra lo 0 ed i 2°C in Emilia, mentre in Romagna il richiamo mite innescato dalla profonda depressione che si gettata sul Tirreno ha fatto impennare la colonnina di mercurio anche oltre i 10°C.

Si attendeva un lunedì ventoso, in particolar modo sull'entroterra e sulla costa: a Cesenatico è stata registrata una raffica di 62.8 chilometri orari, mentre a Sogliano al Rubicone di 82,1 km/h. Nelle prossime ore la rotazione della ventilazione dai quadranti occidentali limiterà il gradiente termico. Nella fascia appenninica i Vigili del Fuoco sono stati impegnati in diversi interventi per la rimozioni di alberi e rami caduti a terra per il vento. Le squadre di Rocca San Casciano e Bagno di Romagna hanno operato anche per alcuni allagamenti.

Gli ultimi giorni del 2020 trascorreranno all'insegna del cielo grigio, con occasioni piogge e nevicate oltre i mille metri. Per martedì la Protezione Civile ha diramato una nuova allerta "gialla" per frane e piene dei fiumi, "arancione" per vento nell'entroterra e "gialla" sul resto del territorio: "Nella prima parte della giornata di martedì i flussi sud-occidentali sui rilievi saranno in progressivaattenuazione, più marcata su settore piacentino-parmense. Tuttavia sono previsti ancora valori di vento fino a burrascamoderata sul settore romagnolo. Nel corso della giornata avremo ancora precipitazioni sui rilievi".

Anche l'inizio del nuovo anno si annuncia bagnato: "L'instaurarsi di un'ampia circolazione depressionaria che interesserà anche il bacino del Mediterraneo, porterà a condizioni di tempo perturbato, con impulsi di precipitazione anche sulla nostra regione e possibili deboli nevicate sulla pianura occidentale. Le temperature saranno inizialmente in flessione, per poi recuperare e, nei valori minimi, si manterranno sopra lo zero".

interventi-maltempo-alberi-vento-vigili-fuoco-4

interventi-maltempo-alberi-vento-vigili-fuoco-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento