menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Meteo, vortice freddo porterà altra neve a quote molto basse: scatta l'allerta "gialla"

Nella aree collinari sono attesi accumuli intorno ai 20 centimetri, mentre nelle aree di crinale saranno prossimi ai 30 centimetri"

La Protezione Civile dell'Emilia Romagna ha diramato un'allerta "gialla" per neve fino alla mezzanotte di giovedì. Nell'avviso viene specificato che per mercoledì "sono previste fin dalle prime ore del giorno precipitazioni prevalentemente a carattere nevoso sul settore occidentale". I fenomeni "tenderanno ad estendersi nel corso della giornata verso la Romagna, assumendo carattere nevoso a partire da quote collinari mentre, in pianura, assumeranno via via sempre più forma di acqua mista a neve o nevischio. Per la pianura si potranno complessivamente registrare accumuli al suolo tra i 5 e 12 centimetri; nella aree collinari intorno ai 20 centimetri e nelle aree di crinale prossimi ai 30 centimetri. Accumuli al suolo poco significativi o comunque sotto soglia nella pianura emiliana orientale. Lungo la costa previste precipitazioni a carattere piovoso". La tendenza è per una stazionarietà dei fenomeni.

La prima perturbazione della settimana ha portato altra neve sul crinale apppenninico, con i fiocchi che si sono spinti anche a quote di bassa collina lasciando un velo bianco. Dopo una breve tregua è atteso l'arrivo di un nuovo vortice freddo dall'Atlantico, che andrà a formare un minimo depressionario al suolo in movimento dal Mar Ligure verso il medio Tirreno. Mercoledì si attende quindi un graduale aumento della nuvolosità, associata a precipitazioni tra il pomeriggio e la sera nevose sul fondovalle.Nella successiva nottata la neve potrà spingersi anche in pianura. Il servizio meteorologico dell'Arpae prevede infatti per giovedì mattina nevicate fin sulla costa, con un quantitativo stimato di circa 4 centimetri. La tendenza è per un esaurimento dei fenomeni nel corso della giornata. Le temperature sono attese in diminuzione.

Venerdì l'Emilia Romagna risentirà degli effetti di un'altra depressione, che richiamerà aria mite in quota. La terza perturbazione della settimana porterà quindi piogge anche sui rilievi. Informa l'Arpae: "L'Italia sarà interessata dal transito di un'onda depressionaria che determinerà condizioni di tempo perturbato. Venerdì avremo piogge diffuse, di moderata intensità sull'Appennino centro-occidentale, successivamente le precipitazioni diminuiranno di intensità, interessando principalmente il settore orientale della regione. L'afflusso di correnti calde sciroccali porterà la quota neve al disopra dei 2000 metri, per poi discendere intorno ai 1000 metri da sabato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Mare e terra in un piatto gustoso: la seppia coi piselli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento