menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si spegne la fontana Masini: il Comune di Cesena aderisce ad “Un’ora per la terra”

E' questo il modo che ha scelto il Comune di Cesena per aderire all'iniziativa promossa dal Wwf e dal presidente dell'Anci, Piero Fassino, denominata "Earth hour", un'ora della Terra

Fontana Masini al buio per un’ora per dare un segnale sul risparmio energetico e sulla tutela del pianeta Terra. Sabato dalle 20.30 alle 21.30 le luci sulla fontana al centro di piazza del Popolo resteranno dunque simbolicamente spente. E’ questo il modo che ha scelto il Comune di Cesena per aderire all’iniziativa promossa dal Wwf e dal presidente dell’Anci, Piero Fassino, denominata “Earth hour”, un’ora della Terra.

“Abbiamo aderito con convinzione a questa proposta – spiegano il sindaco, Paolo Lucchi e l’assessore alla Sostenibilità ambientale, Francesca Lucchi –. Il gesto, nella sua semplicità, vuole però essere un forte segnale per far riflettere tutti sull’importanza dell’ambiente e del risparmio energetico. La strada da seguire, per lasciare ai nostri figli un mondo migliore rispetto a quello che abbiamo trovato, è quella di introdurre modelli di mobilità sostenibile e prestare attenzione alla gestione delle fonti energetiche”.

E proprio su questo versante si sta impegnando l’amministrazione comunale, grazie al lavoro sulle politiche energetiche impostato con la Società per l’Energia, che svolge attività di Energy Management. L’obiettivo ultimo, da raggiungere attraverso azioni di controllo e efficientamento oltre a un serio sforzo strutturale, è il conseguimento di un consistente risparmio energetico.

Ammontano a 213.849 euro gli incentivi già concessi al Comune di Cesena dal conto termico approvato dal Gestore per i servizi energetici (Gse) per gli ultimi interventi di riqualificazione energetica eseguiti nelle scuole (come la sostituzione di caldaie e l’isolamento delle coperture per un totale di 12 interventi approvati). Ma questi finanziamenti potrebbero salire a 475mila euro, in virtù di altri interventi per i quali è in corso l’elaborazione delle richieste. A questi ricavi, per il Comune si aggiungono i risparmi di gas metano generati dagli interventi effettuati dal 2011 al 2014 in circa 80 edifici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento