Economia

Saldi, Confesercenti Cesena soddisfatta: "Buona partenza"

“I saldi estivi sono cominciati come ogni anno con grandi speranze da parte delle imprese commerciali – afferma Armando Casabianca, presidente della Confesercenti Cesenate -

“I saldi estivi sono cominciati come ogni anno con grandi speranze da parte delle imprese commerciali – afferma Armando Casabianca, presidente della Confesercenti Cesenate -; il 92% dei negozi della città sono partiti il primo giorno, sabato scorso. Questa alta percentuale dimostra che i saldi continuano a costituire uno dei momenti principali per lo shopping. Il nostro centro studi – prosegue Casabianca – ha effettuato una rilevazione telefonica su un campione di cento imprese in questa fase di avvio; le imprese commerciali cesenati confermano la loro attenzione verso questo strumento promozionale, che resta una grande opportunità per il commercio e per i consumatori”.

“Fra i risultati più significativi da evidenziare ci sono segnali sia positivi che negativi, – dichiara Patrizia Greco, presidente Fismo, il settore moda della Confesercenti Cesenate –. Una parte preponderante del campione, oltre l’88%, indica la presenza di nuovi clienti in negozio, con punte maggiori per il settore calzature e in minor misura per l’abbigliamento classico e per la biancheria intima. Tra i settori del comparto è l’abbigliamento sportivo quello dove le vendite effettuate durante i saldi incidono di più sulle vendite annuali, con una percentuale del 30% circa. I saldi estivi – spiega Patrizia Greco – pur in misura inferiore rispetto agli anni passati rappresentano un momento importante delle vendite dell’intero anno e una grande opportunità economica; il 52% del campione dichiara infatti un’incidenza sul volume d’affari annuale del 20%, mentre l’11% denuncia una incidenza del 10% e il 27% dichiara un’incidenza del 30%”.

“Dato positivo del 2014: per il 16% del campione esaminato le vendite effettuate durante i saldi sono in aumento rispetto allo scorso anno. Come dato negativo il 19% degli intervistati denuncia una flessione delle vendite mentre per il 65% del campione le vendite in questo periodo sono stabili. Questi dati, con il 16% che denuncia un aumento, evidenziano una piccola inversione di tendenza, in un comparto come quello delle vendite di prodotti per l’abbigliamento profondamente in crisi da anni”. “I saldi estivi del 2014 – conclude la presidente Fismo Confesercenti-Cesenate – evidenziano inoltre che sono stati comunque  attesi dai consumatori in quanto la crisi economica ha spinto molti ad effettuare i propri acquisti personali in questo periodo in una ricerca costante del minor prezzo possibile. A fronte di questo dato va anche evidenziato il meccanismo fiduciario che, evidentemente, lega ancora in modo solido il rapporto tra consumatori ed imprenditori commerciali cesenati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi, Confesercenti Cesena soddisfatta: "Buona partenza"

CesenaToday è in caricamento