Cronaca

Le magic box anti-spreco di prodotti alimentari vanno forte: aumentano le prenotazioni

Circa un anno fa è approdata a Cesena, sei mesi fa è stato creato anche il gruppo Fb (che vede 1430 iscritti), ma è solo da pochi mesi che l'app "Too good to go" (troppo buono per essere buttato) funziona a ritmo sostenuto

Circa un anno fa è approdata a Cesena, sei mesi fa è stato creato anche il gruppo Fb (che vede 1430 iscritti), ma è solo da pochi mesi che l'app "Too good to go" (troppo buono per essere buttato) funziona a ritmo sostenuto. Amministratrice del gruppo è Francesca Lanzoni della Fattoria didattica Campo dei Fiori a Settecrociari, Fattoria che ovviamente partecipa al progetto con una "magic box" di verdura raccolta dal campo. Per chi ancora non lo sapesse "Too good to go" è un'app creata nel 2015 in Danimarca e lanciata nel 2019 in Italia per ridurre lo spreco alimentare. Oggi conta più di 2 milioni di utenti in tutto il Paese e sono centinaia le attività che quotidianamente da Bologna (+270 esercenti) a Rimini (+110 esercenti) ricevono prenotazioni per le “magic box”, scatole contenenti prodotti assortiti spesso invenduti nell’arco della giornata che vengono poi acquistate a costi ridottissimi dai clienti. In totale le box salvate in Emilia Romagna sono oltre 250mila.

Non tutti i luoghi riescono a funzionare bene e a ottenere consensi. Dai commenti su Fb, Cesena, o meglio i locali di Cesena (panetterie, bar, supermercati, aziende agricole, macellerie, pasticcerie...) funzionano molto bene e ottengono quasi tutte recensioni positive, Forlì un po' meno, perché gli utenti (come si legge da alcuni commenti pubblicati nel gruppo) in alcuni casi, non hanno gradito le condizioni della merce o il valore che, ad alcuni, è sembrato inferiore a quello indicato dal prezzo. Una cosa fondamentale che non bisogna scordarsi, però, è che stiamo parlando di un'iniziativa per non sprecare il cibo. Uno dei presupposti, quindi, è che siano prodotti a fine vita: ancora utilizzabili ma non freschissimi.  

"E' una bella esperienza - spiega Francesca dell'azienda agricola e fattoria didattica "Campo dei Fiori" - Oltre a evitare sprechi è una buona forma di pubblicità. L'altro giorno da noi ha prenotato una magic box un utente che abita a 700 metri da noi e non ci conosceva. E' entrato nella fattoria e ha visto come lavoriamo. E' anche un modo per farsi conoscere. Noi, tra l'altro, avevamo organizzato un orto ad hoc per un progetto simile. Praticamente volevamo far venire le persone a raccogliere direttamente le verdure nel nostro campo, pagandole ovviamente meno di quanto le pagherebbero sul mercato, ma poi non siamo riusciti a star dietro all'organizzazione del progetto e quindi abbiamo dirottato i prodotti, freschissimi, dell'orto sulle magic box di 'Too good to go'. Abbiamo piantato pomodori, zucchine, cetrioli, fagiolini. Tutto quello che si può trovare in un orto... In tutti questi mesi che abbiamo aderito all'iniziativa solo una volta non siamo riusciti a dare via una magic box perché il cliente non è riuscito per un impedimento personale a venirla a ritirare." Oltre alle aziende agricole di frutta e verdura sull'app si possono trovare bar, pasticcerie, panetterie, circoli, caffetterie. Basta scaricare l'app e prenotare la magic box pagandola con la carta di credito in anticipo. Una volta effettuata questa operazione bisogna recarsi all'indirizzo del negozio o azienda agricola all'ora indicata a ritirarla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le magic box anti-spreco di prodotti alimentari vanno forte: aumentano le prenotazioni

CesenaToday è in caricamento