"Ora sei in un posto con sentieri bellissimi": gli amici ricordano il 29enne Nicola Parentelli

E’ soprattutto il gruppo sportivo di cui faceva parte da diverso tempo, dopo aver abbandonato il calcio, il “Bulgarnò Bike 2008” che ricorda con tanti post l’amico scomparso improvvisamente proprio mentre praticava la sua passione

Nicola Parentelli

“Mi piace pensare che non sia finita, ma che hai solo cambiato il panorama, i nostri sentieri li hai percorsi migliaia di volte ora sono sicuro che sei un posto bellissimo con sentieri bellissimi”. Quello di Mirco è solo uno dei tantissimi pensieri che da sabato pomeriggio popolano i social network degli amici, dei parenti e di tutti coloro che hanno avuto il piacere di conoscere Nicola Parentelli, il 29enne di Bulgarnò che ha perso la vita sabato in un tragico incidente sportivo mentre era in sella alla sua mountain bike nella zona di Tusano di San Leo, in Valmarecchia, nel riminese.

Il ciclismo, la sua passione

E’ soprattutto il gruppo sportivo di cui faceva parte da diverso tempo, dopo aver abbandonato il calcio, il “Bulgarnò Bike 2008” che ricorda con tanti post l’amico scomparso improvvisamente proprio mentre praticava la sua passione. “Nicola ci mancherai eri sempre allegro con un sorriso che non conosceva traguardi, molti ti ricordano per le tue immense pedalate, la fatica per una salita ma non mollavi mai. Ti ho visto crescere sui campi da calcio con una grande passione per lo sport e il tuo ruolo da portiere, con tutti i tuoi compagni di squadra: eravate uniti come fratelli” dice ancora Gianfranco. Tanti i messaggi di cordoglio anche delle altre associazioni sportive dilettantistiche.

Il ricordo del Bulgaria Calcio

“Dovrei scrivere delle 15 vittorie di fila - scrive invece Fabrizio del Bulgaria Calcio - ma una notizia di quelle che non vorresti mai dover dare fa passare tutto in secondo piano. Nicola se n'è andato. Era un appassionato di quel calcio che ha dovuto abbandonare troppo presto per problemi fisici, ma essendo uno sportivo si era dedicato al ciclismo: oggi questa questa nuova passione sportiva ce l’ha portato via. Le nostre più sentite condoglianze a tutti quelli che hanno ho avuto il piacere di conoscerlo come compagni di squadra, amici e parenti, per i tutti quanti noi è un giorno triste”.

Il parroco

Durante la Messa di domenica mattina il parroco don Tonino Domeniconi, come riporta il Corriere Cesenate, ha ricordato Nicola spiegando che il funerale del giovane si svolgerà nella chiesa di Bulgarnò, in data ancora da fissare. Domenica pomeriggio alle 17 al santuario di Longiano si svolgerà un momento di preghiera in suffragio di Nicola.

La ricostruzione del dramma

La tragedia si è consumata in località Tausano di San Leo quando poco dopo le 12 Nicola, di Bulgarnò ma residente da poco a Gatteo Mare, stava percorrendo la via Tausano in sella a una mountain bike insieme a un amico. Secondo la testimonianza di quest'ultimo, il ragazzo stava pedalando in discesa sulla banchina sterrata che costeggia la carreggiata quando, all'improvviso, ha perso il controllo della ruota anteriore ed è stato sbalzato all'altezza di una curva. Mentre la bici è rimasta sulla carreggiata, il 29enne è finito nel dirupo e, dopo un volo di circa 30-40 metri, è finito sul tornante inferiore. E' stato l'amico a dare l'allarme che ha fatto accorrere sul posto i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, oltre al personale del Soccorso Alpino che, imbragato, si è calato nella scarpata cercando di raggiungere il giovane. Nonostante gli sforzi dei sanitari, il medico non ha potuto far altro che constatarne il decesso a causa della gravissime lesioni riportate nella caduta. Sul luogo della disgrazia sono intervenuti anche i carabinieri per ricostruire la dinamica che ha portato alla morte del 29enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Medicina, moda e ricerca: le tre eccellenze cesenati per il premio Malatesta Novello

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento