rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Il Cesena Calcio penalizzato di un punto in classifica e stop di 6 mesi a Lugaresi

Lo ha deciso il Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare nella riunione presieduta dal presidente Sergio Artico

Un punto di penalizzazione al Cesena da scontare in questa stagione. Lo ha deciso il Tribunale Federale Nazionale-Sezione Disciplinare nella riunione presieduta dal presidente Sergio Artico. Sono inoltre stati inflitti 6 mesi di inibizione a Giorgio Lugaresi, amministratore unico e legale rappresentante pro-tempore della società. Il procuratore federale aveva deferito Lugaresi "ai fini del rilascio della licenza nazionale per l'ammissione al campionato professionistico di Serie B 2015/2016, per non aver provveduto, entro il termine del 7 luglio 2015, al ripianamento complessivo della carenza patrimoniale risultante dal parametro PA al 31 dicembre 2014" e il Cesena a titolo di responsabilità diretta. I romagnoli passano così da 28 a 27 punti in classifica, gli stessi del Brescia che ha vinto ieri in casa contro il Pescara. La società bianconera ha già annunciato il ricorso alla Corte Federale di Appello.

In un comunicato sul suo sito, la società sportiva scrive che "l’A.C. Cesena S.p.a. ed il suo Presidente, Giorgio Lugaresi, preso atto della decisione assunta dal Tribunale Federale Nazionale della F.I.G.C., pubblicata oggi, relativamente al procedimento disciplinare radicato a seguito di deferimento della Procura Federale, comunica che proporrà immediato ricorso avanti alla Corte Federale di Appello, ritenendo erronea ed immotivata la pronuncia de qua. In particolare, del tutto infondate si rivelano le presunte violazioni della normativa federale in materia amministrativo-contabile (mancato ripianamento del P/A entro il 07 luglio 2015) accertate dal Tribunale di primo grado. La società ed il Presidente annunciano, sin da ora, che tuteleranno le loro rispettive ragioni in ogni competente sede, certi di poter dimostrare l’assoluta estraneità da qualsivoglia addebito".

"Con l'inibizione inflittami per sei mesi - ha aggiunto lo stesso Lugaresi sulla sua pagina Facebook - avrò alcune cose ufficiali che non potrò più fare fino al 9 giugno: non potrò entrare nell'Area spogliatoi delle Squadre fin dall'arrivo dell'arbitro; non potrò partecipare alle assemblee di lega serie B a Milano. Però potrò fare tutto il resto dell'ordinaria gestione del Club e visto che in pratica negli spogliatoi prima e anche dopo una partita ufficiale, non vado quasi mai, non mi mancherà. In Lega ad ascoltoare le assemblee fiume come la prossima con ben 19 ordini al punto del giorno, le lascio volentieri ai Direttori Foschi e Valentini e se "cadesse dal pero" anche a Vernocchi. Il punto di penalizzazione invece, mi scoccia proprio perché è ingiusto. una cattiveria che cercheremo di smontatare col ricorso nei prossimi sette giorni. Immagino che andremo a sentenza di secondo grado a metà gennaio. Come vivo questa cosa? Con la serenità del giusto, perché noi abbiamo ragione e loro hanno torto marcio. L'altro anno ce lo tolsero per poi ridarcelo e portò fortuna...Ho l'elmetto in testa anche ora a mezzanotte e otto minuti. Di lui mi fido e senza mi sentirei un po' nudo e non sarebbe il caso... Forza Cesena!!"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Cesena Calcio penalizzato di un punto in classifica e stop di 6 mesi a Lugaresi

CesenaToday è in caricamento