Attualità Cesenatico

L'onestà di Uddin Bepari è la storia dell'estate di Cesenatico

Una generosità e un'onesta senza fine, un gesto per cui tutta Cesenatico è grata a Uddin. "Ci sono storie che meritano di essere raccontate perché donano un raggio di luce a tutta la comunità"

Cesenatico quest'anno ha già la sua storia dell'estate, un raggio di sole per il territorio e per tutta la Romagna dopo questi giorni drammatici. Uddin Bepari è un cuoco di 37 anni che lavora a Cesenatico: una moglie, tre figli di 2, 7 e 9 anni e tanta fatica nelle cucine di uno dei ristoranti della città.

Una mattina di gennaio del 2022 è in bicicletta insieme alla figlia più grande da accompagnare a scuola quando a terra trova una busta trasparente con all'interno del denaro. La scoperta è incredibile perché dentro quel contenitore completamente anonimo ci sono 1900 euro in contanti. Uddin non ha esitazione e inizia il suo giro per il quartiere - case e negozi - per trovare lo sfortunato o la sfortunata che ha perso il pacchetto. La ricerca non porta frutti e così lui decide di recarsi prima alla stazione dei Carabinieri e poi all'Urp del Comune. La storia è già incredibile così ma la sua bellezza ancora non è finita.  La dottoressa Flora Nuzzolese dell'Ufficio Economato del Comune di Cesenatico ha subito fatto partire l'iter per permettere il reclamo della somma di denaro a chi l'avesse smarrita ma anche questo tentativo non ha avuto riscontri e così dopo 12 mesi i soldi sono tornati a Uddin.

L'uomo ha deciso subito di donare i 1900 euro in beneficenza e in particolare alla città di Comilla in Bangladesh da dove proviene. Una generosità e un'onesta senza fine, un gesto per cui tutta Cesenatico è grata a Uddin. "Ci sono storie che meritano di essere raccontate perché donano un raggio di luce a tutta la comunità, e sono felice che Cesenatico sia stata teatro di un gesto così bello e pieno di significato. L'onestà e la generosità non smettono mai di sorprenderci e quello che posso fare è ringraziare Uddin a nome di tutti»", afferma il sindaco Matteo Gozzoli.

"So bene quanto fa male perdere qualcosa di valore e così ho cercato subito di restituire i soldi alla persona che li aveva smarriti. Vivo a Cesenatico da oltre dieci anni, i miei figli sono nati qui e mi trovo benissimo, così non ci ho pensato un attimo prima di riportare il denaro all'Urp. Adesso donerà l'intera somma alla mia città - Comilla - dove ci sono molte persone che hanno bisogno dio aiuto", sono le parole di Uddin Bepari. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'onestà di Uddin Bepari è la storia dell'estate di Cesenatico
CesenaToday è in caricamento